Soul: 10 motivi per cui dovreste proprio andare al cinema a vederlo

Soul, capolavoro Pixar, giunge nelle sale dopo debutto su Disney+. Joe Gardner, musicista jazz, muore in incidente e scopre mondo ultraterreno. Accompagna 22, anima in attesa, in viaggio filosofico. Tratta morte, senso vita, valore istante con sensibilità. Critica plauso per trama, personaggi, musica e animazione. Ecco 10 motivi per cui andare a vedere Soul al cinema.
Locandina del film Pixar Soul

Nel pieno dell’isolamento globale causa pandemia, la Pixar ha regalato al pubblico una grande pellicola d’animazione: Soul. Distribuito direttamente in streaming su Disney+, il film ora si prepara finalmente a conquistare le sale cinematografiche. Soul è un’opera d’arte visiva di rara bellezza, un film che tocca le corde più profonde dell’anima e che ci invita a riflettere sul senso della vita. Ci accompagna in un viaggio ultraterreno, esplorando il mistero dell’esistenza umana e l’essenza dell’anima.

Il protagonista, Joe Gardner, è un musicista jazz con sogni infranti che, in seguito a un incidente fatale, si ritrova catapultato in un’avventura oltre i confini del mondo terreno. Infatti, proprio nel giorno che l’avrebbe potuto consacrare come un grande artista, Joe muore. Nel regno ultraterreno, incontra il numero 22, un’anima ancora in attesa di nascere, a cui è chiamato erroneamente a fare da mentore. Insieme, intraprendono un’odissea ricca di colpi di scena. 

Con grande sensibilità e delicatezza, Soul affronta temi filosofici di grande portata, come la mortalità, il senso della vita e il valore di ogni singolo istante. La critica ha accolto il film con grande favore, lodandone la trama originale, i personaggi memorabili, la musica coinvolgente e l’animazione sublime. In vista dell’uscita nelle sale cinematografiche, abbiamo stilato una lista di 10 motivi per cui Soul dovreste proprio andare a vederlo al cinema!

Soul: Pixar compie un passo storico con il suo primo protagonista nero

Scena del film d'animazione Soul

Soul è un film d’animazione Pixar rivoluzionario: il primo con un protagonista nero, Joe Gardner, un insegnante di jazz afroamericano di New York City. La scelta di Joe non è solo un passo avanti per la diversità e inclusione nel cinema, ma permette di esplorare tematiche profonde come l’identità, il senso di appartenenza e la ricerca del proprio posto nel mondo. Joe è un personaggio complesso e realistico, il cui stile, i manierismi e il linguaggio riflettono la sua cultura e le sue esperienze. La sua storia offre una prospettiva unica e inedita nel panorama cinematografico d’animazione.

Soul è quindi un film che segna una pietra miliare per la Pixar e per il cinema d’animazione in generale.

Soul affronta temi che nessun altro film Pixar ha mai toccato

Scena del film Soul

Soul, erede di Up e Coco, affronta temi complessi come la vita, la morte e il senso dell’esistenza. L’inizio fulminante catapulta il protagonista, Joe Gardner, in un’avventura ricca di colpi di scena e riflessioni profonde. Il film, seppur complesso per i più piccoli, offre un viaggio epico per tutte le età. Attraverso Joe e 22, riflettiamo sul significato della vita, sui sogni e sulla vera felicità. Impariamo che il successo non è tutto e che la gioia si trova nelle piccole cose, nelle relazioni e nel gusto di vivere ogni giorno.

Una discussione sul vero significato della vita.

Scena del film Soul

Il film mette in discussione l’idea che le nostre vite abbiano valore solo se raggiungiamo la prosperità e il successo materiale. Nonostante Joe realizzi il sogno di esibirsi con il suo idolo in un jazz club, una sensazione di insoddisfazione lo pervade. Si rende conto di aver dedicato l’intera esistenza all’inseguimento di un sogno effimero, sacrificando le relazioni e la gioia dei piccoli momenti quotidiani. Soul ci invita a riflettere su una concezione alternativa del successo. 

La vera realizzazione, suggerisce il film, non si misura in termini di fama o ricchezza, ma si trova nella pienezza delle esperienze quotidiane, nella cura delle relazioni e nell’apprezzamento della bellezza del mondo che ci circonda. La critica al capitalismo e al materialismo è sottile ma incisiva. Il film ci mostra come la società ci possa alienare dalle nostre passioni più autentiche e indurci a vivere una vita in perenne ricerca di qualcosa che, in realtà, non ci appagherà mai.

Un film per tutte le fasce d’età

Scena del film Soul

Le tematiche profonde del film, come la ricerca della felicità e il valore del vivere, faranno riflettere gli adulti, mentre i più piccoli si divertiranno con le animazioni vivaci, l’umorismo e la magia tipica del mondo Pixar. Soul è un’esperienza che non si esaurisce con la fine del film: le emozioni suscitate dalla storia continueranno a risuonare dentro di noi, invitandoci a riconsiderare le nostre priorità e a vivere la vita con maggiore pienezza.

Anche se i bambini non coglieranno appieno tutti i significati del film, ne apprezzeranno comunque la bellezza visiva, la comicità e l’atmosfera magica. Un film imperdibile che unisce le generazioni e offre spunti di riflessione a tutti, grandi e piccini. Un viaggio emozionante che ci accompagnerà per lungo tempo dopo la sua conclusione.

Joe Gardner è un protagonista estremamente riconoscibile

Joe Gardner, protagonista del film Soul

Joe Gardner si distacca dai classici eroi Pixar. Non è un bambino, un animale fantastico o un supereroe, ma un uomo comune che affronta le sfide quotidiane. Lavora come insegnante di musica, un lavoro che ama ma che non lo appaga del tutto. Il suo sogno è diventare un musicista jazz affermato. La sua storia diventa metafora della vita di tutti noi: ostacoli, delusioni, speranze e la ricerca di un pizzico di magia. 

Come Joe, inciampiamo nel nostro percorso, sperando in un miracolo che renda la vita più magica. Ma il vero miracolo, come insegna il film, è la vita stessa, con le sue gioie e dolori, sfide e conquiste.

Soul è un capolavoro visivo

Scena del film Soul

Dall’inizio alla fine, Soul ci regala una vera e propria festa per gli occhi. Le immagini del film sono talmente vivide e realistiche che a tratti si fatica a credere di fronte ad un film d’animazione. Ogni dettaglio è curato con una maestria impeccabile. La Pixar si conferma ancora una volta maestra dell’animazione, dimostrando una dedizione al dettaglio che rasenta la perfezione. La musica jazz gioca un ruolo fondamentale in Soul, fornendo una colonna sonora ipnotica che si intreccia perfettamente con la storia e la cultura afro-americana.

Non a caso, il film ha vinto il Golden Globe e l’Oscar per la migliore colonna sonora originale. Le melodie coinvolgenti e le improvvisazioni appassionate dei musicisti ci trasportano in un mondo di emozioni profonde, dando vita a una vera e propria sinfonia di immagini e suoni. Soul è un’esperienza sensoriale completa che ci lascia senza fiato. 

L’amicizia tra Joe e 22 è il cuore del film

Locandina del film Soul

L’insolita amicizia tra Joe Gardner e 22 è il cuore pulsante di Soul. Due anime diametralmente opposte, unite da un destino inaspettato. Joe, un musicista jazz con un sogno da realizzare, e 22, un’anima sarcastica e disillusa che non ha voglia di vivere sulla Terra. Quando i due si scambiano i corpi, si ritrovano a vivere esperienze che cambieranno per sempre la loro prospettiva. 

Joe, nel corpo di 22, scopre la gioia delle piccole cose e del vivere il presente. 22, nel corpo di Joe, sperimenta la passione per la vita. L’amicizia tra Joe e 22 è una metafora potente. Ci mostra che l’empatia e la comprensione sono la chiave per costruire relazioni profonde .

Ti farà sicuramente versare qualche lacrima.

Joe Gardner, il protagonista del film Soul

Soul è anche una pellicola che vi farà versare qualche lacrima. L’idea del tempo che passa e del possibile rimpianto di non aver vissuto la vita al massimo è una paura reale per molti di noi. Vedere Joe affrontare questa paura è un’esperienza toccante e straziante. Ma Soul non è solo un film triste. È anche un film pieno di speranza e di gioia. Ci insegna ad apprezzare le piccole cose della vita e a vivere il presente con pienezza. Ci ricorda che la vita è un dono prezioso da vivere con amore e gratitudine.

Uno dei film più stimolanti mai realizzati

Scena del film Soul

Uscito in un periodo come questo, segnato dalla pandemia e da un senso di incertezza generale, Soul arrivava come un vero e proprio rimedio. Un film che ci ha fa rivalutare la nostra visione della vita e ci ha offerto una prospettiva nuova sul mondo che ci circonda. Vedere 22 scoprire la gioia nelle piccole cose della vita, dalle foglie che cadono agli artisti di strada, è un invito a rallentare e ad apprezzare la bellezza che ci circonda. 

Soul è un film che non ci cambia la vita. Ci insegna semplicemente a non dare per scontato il dono delle piccole cose ed a vivere ogni giorno con pienezza. Ci ricorda che la vera felicità non si trova nel successo o nel raggiungimento di obiettivi materiali, ma nelle relazioni con gli altri, nella bellezza del mondo che ci circonda e nella gioia di vivere.

Un cast d’eccezione

Scena del film Soul

Il cast di Soul vanta un gran numero di talenti. Jamie Foxx è perfetto nel ruolo di Joe Gardner, un insegnante di musica con il sogno di diventare un jazzista professionista. La sua voce potente e espressiva dà vita al personaggio in modo magistrale. Angela Bassett interpreta Dorothea Williams, una leggendaria cantante jazz che diventa la mentore di Joe. La sua eleganza e il suo talento naturale sono evidenti in ogni scena. Tina Fey è esilarante nel ruolo di 22, un’anima disillusa che non vede l’ora di vivere sulla Terra.

Nel cast anche Richard Ayoade nel ruolo di Moonwind, un consigliere dell’Ante Mondo che aiuta le anime a trovare la loro scintilla.

Non perdetevi quindi l’arrivo di Soul al cinema, da giovedì 11/04 in tutte le sale.

Facebook
Twitter