LEGO Batman – Il film, recensione: una lettera d’amore ai fan

LEGO Batman – Il film è lo spin-off di The LEGO Movie incentrato sul vigilante dal nero mantello più amato di sempre. Lungi dall’essere solo un film per bambini, Lego Batman fa felici pubblico e critica e riesce nella titanica impresa di mettere d’accordo persino i fan della DC, sempre a litigare sul miglior adattamento del pipistrello di Gotham.
LEGO Batman - Il film, recensione: una lettera d'amore ai fan

Dal 1° agosto 2023 su Prime Video è disponibile LEGO Batman – Il film, pellicola di Chris McKay del 2017. Se non avete familiarità con il franchise dei film della Lego, aspettate a considerarla una notizia destinata ai bambini. L’equazione film basati sui giocattoli equivale a film per bambini è fallace, ce lo dimostra proprio in questi giorni Barbie di Greta Gerwig.

Nel 2014 Phil Lord e Christopher Miller scrivono e dirigono The Lego Movie, un film dal budget di 99 milioni di dollari realizzato con un misto di tecniche fra CGI, stop motion e live action. Al botteghino mondiale incasserà più di 460 milioni di dollari, venendo considerato uno dei migliori blockbuster di sempre e ottenendo un 96% di gradimento su Rotten Tomatoes. LEGO Batman – Il film è un diretto spin-off di The LEGO Movie, il suo successore spirituale ben più del sequel The LEGO Movie 2 – Una nuova avventura e dello spin-off LEGO Ninjago – Il film, un flop al botteghino. Che siate fan di Batman, dei film d’animazione o abbiate semplicemente voglia di ridere a crepapelle, LEGO Batman – Il film è quello che fa per voi.

To Gotham with Love

Il trailer di LEGO Batman – Il film

Iniziamo col dire questo: Lego Batman – Il film è una lettera d’amore, scritta da fan di Batman per i fan di Batman. Il primo impulso, leggendo un titolo come LEGO Batman, è di pensare a un film per bambini, il secondo a una parodia. Nonostante una vena parodica percorra indubbiamente la pellicola, non bisogna fare l’errore di credere che LEGO Batman sia una presa per i fondelli, lunga un’ora e quarantacinque, di uno dei supereroi più amati di sempre. LEGO Batman è animato (oltre che da un fantastico misto fra CGI e stop motion) da uno straordinario amore e conoscenza della sua materia prima e, quando ci muoviamo in un’eredità vasta come quella di Batman, non serve altro.

LEGO Batman non si inventa quasi nulla: bizzarro a dirsi di un film che trasuda creatività, vero? Ma la quasi totalità dei momenti comici (e ce ne sono tantissimi) deriva semplicemente dal recuperare situazioni e personaggi dalle avventure del supereroe ed evidenziarne l’assurdità o il potenziale umoristico. Perché inventarsi un nuovo ridicolo villain quando la serie animata del 1994 aveva già il Re dei condimenti, un cattivo con fucili caricati a salse piccanti? E in fondo lo sappiamo tutti quanto sia ridicolo che su Gotham sorvolino di continuo jet che trasportano un carico d’armi bastante a radere al suolo un piccolo stato europeo. L’inventiva è concentrata nella messa in scena, ma buona parte della sceneggiatura si regge sullo spirito d’osservazione.

LEGO Batman – Il film: dietro la maschera

Uno dei prodotti LEGO ispirati direttamente al film
Uno dei prodotti LEGO ispirati direttamente al film

LEGO Batman è certamente un film fatto con amore, ma non bisogna dimenticare che questo amore è il mezzo, non lo scopo. La LEGO è pur sempre un’azienda danese di straordinario successo il cui obiettivo è vendere i propri giocattoli e LEGO Batman è parte di un enorme campagna pubblicitaria nata da una geniale intuizione: incassare sulla pubblicità stessa, trasformandola in un film. Ma, se la bellezza del film non inficia il fatto che sia una grande operazione di marketing, è anche vero il contrario. Intenti pubblicitari o meno, LEGO Batman resta uno splendido prodotto e va giudicato come tale. Tuttavia, non fa male ricordare cosa vi si nasconde dietro.

Un Batman che mette d’accordo tutti

Batman durante uno dei suoi monologhi iperdrammatici
Batman durante uno dei suoi monologhi iperdrammatici

Forse il merito maggiore di LEGO Batman è che goda di un parere unanime presso di fan della DC. Non importa se il vostro Batman preferito sia Bale, Keaton, Clooney o, perché no, Adam West: LEGO Batman è l’unico adattamento del personaggio amato da tutti. Sarà perché recupera indiscriminatamente pezzi di lore da ogni prodotto mai creato sull’uomo pipistrello e contemporaneamente li omaggia e se ne beffa. Ma non pensate a sterile citazionismo: la rielaborazione del personaggio Batman/Bruce Wayne operata dal film è una delle più originali e audaci degli ultimi anni.

LEGO Batman – Il film non ha paura di accusare Bruce Wayne di comportarsi talvolta da pomposo idiota o di essere una drama queen. Ma soprattutto, non ha paura di affrontare il suo dilemma capitale: una profonda solitudine. È subito messo in chiaro che Bruce si rifugia in Batman per sfuggire alla sua vita estremamente povera di affetti. Dopo la morte dei suoi genitori, Bruce si è chiuso al mondo, rifiutando categoricamente qualsivoglia relazione per paura di soffrirne un giorno la perdita. Seppur perno fondamentale del personaggio, pochi fra gli adattamenti a lui dedicati hanno il coraggio di parlarne apertamente. Nonostante sia fatto di mattoncini, Lego Batman è, emotivamente parlando, uno dei Batman più realistici e umani visti su uno schermo (The Batman 2022 incluso).

It takes a village, not a (LEGO) Batman

Barbara Gordon al fianco di LEGO Batman
Barbara Gordon al fianco di LEGO Batman

Il risvolto più inaspettato da un film della LEGO su Batman è certamente la riflessione di natura politica e sociologica sul ruolo dei vigilanti. Diversi prodotti supereroistici si sono già avvantaggiati della doppia percezione di un vigilante- eroe mascherato o criminale da strapazzo? –, ma LEGO Batman – Il film è uno dei pochi a riportare i riflettori sul quesito primario: come gestire correttamente la criminalità? E immediatamente viene stabilito che indossare un costume di Halloween e prendersela con piccoli criminali, spesso appartenenti agli strati di popolazione più povera, non è una soluzione priva di incoerenze.

Pur non dipingendo Batman come il villain della situazione, il film sembra suggerire che sarebbe meglio puntare a riforme sociali su larga scala per diminuire il tasso di criminalità, piuttosto che prendere a pugni Joker due volte al mese. Opinione forse controversa per i fanatici di Batman, ma noi invitiamo a considerarla. Non vogliamo rivelarvi molto altro, ma basti dire che, tra citazioni a Jerry Maguire, Il Signore degli Anelli e Doctor Who, ci saremmo aspettati di tutto fuorché la perfetta rappresentazione della solidal catena leopardiana. E dopo questo, concludiamo con un ultimo consiglio: lasciatevi stupire. Se glielo permettete, LEGO Batman si farà largo nei vostri cuori e noi vi promettiamo che non vi pentirete di avergli fatto spazio.

E voi avete già visto LEGO Batman – il film? Se no, vi abbiamo convinti a recuperarlo? Ditecelo nei commenti!

Facebook
Twitter