L’uomo di neve, spiegazione del finale del film con Fassbender

Arriva stasera un thriller che si svolge nel gelido inverno del Nord Europa passato abbastanza in sordina. Tratto dal bestseller di Jo Nesbø, L'uomo di neve porta in scena un'intricata storia di traumi e rivelazioni con un grande Michael Fassbender.
L'inquietante maschera delle vittime de L'uomo di neve con Michael Fassbender

L’uomo di neve è un film tratto dall’omonimo romanzo bestseller di Jo Nesbø, con Tomas Alfredson alla regia. Si tratta di un giallo dalle tinte thrilling ambientato tra i ghiacci del nord Europa. Approfittatene per recuperare stasera alle 21.00 su Iris questo inquietante ed ansiogeno thriller.

Nel film Michael Fassbender veste i panni del detective Harry Hole, capo della squadra speciale della polizia di Oslo. Un giorno viene ritrovato uno strano e inquietante pupazzo di neve che anni prima era stato il biglietto da visita di un omicidio avvenuto alla prima neve dell’inverno. Il detective teme quindi che quel pupazzo preannunci il ritorno dell’elusivo serial killer che aveva perpetrato i crimini senza mai essere catturato. Riaprendo il caso, con l’aiuto della giovane e brillante recluta Katrine Bratt, il poliziotto deve fermare l’assassino prima della successiva nevicata. Durante le indagini emergeranno rivelazioni sconvolgenti.

Il cast del film è assolutamente notevole, con un Michael Fassbender (X-Men – L’inizio, Steve Jobs), (un grandissimo attore di cui abbiamo già parlato qui), Rebecca Ferguson (Life – Non oltrepassare il limite , Dune) e J. K. Simmons (Spider-Man, Whiplash). Tante belle facce e grandi interpreti.

Parlando quindi del finale del film, per capirlo è necessario soffermarsi sulla sua prima scena. Qui un ragazzo e la madre Sarah ricevono la visita del violento padre biologico, un agente di polizia di nome Jonas. Questi aggredisce sessualmente Sarah, che minaccia di dire alla moglie di lui del loro figlio illegittimo. Quando Jonas se ne va, Sarah lo segue in macchina con il figlio ma durante l’inseguimento, cade in uno stato catatonico, lasciando andare il volante. Il ragazzo scappa mentre l’auto si schianta in un lago con la madre che, rimasta nell’auto, affonda.

E sarà proprio quel bambino, cresciuto, a diventare l’assassino de L’uomo di neve. Il suo nome è Mathias ed è cresciuto con la convinzione di essere stato abbandonato dalla madre e pertanto uccide donne che gliela ricordano. Non perdetevi questo dimenticato thriller con la grandissima star irlandese! Sapevate che Michael Fassbender ha avuto un brutto incidente a Le Mans? Qui i video.

Facebook
Twitter