Barbie, Amy Schumer parla sul suo film scartato: “Ecco cosa non funzionò”

Barbie di Greta Gerwig è uno dei titoli più attesi dell'anno. Prima di Margot Robbie, protagonista attuale della pellicola, la bambola più famosa al mondo doveva essere interpretata dalla comica Amy Schumer. Dopo rumors e indiscrezioni sull'addio dell'attrice al progetto, finalmente Schumer si è pronunciata sull'accaduto.
Barbie, Amy Schumer sul film scartato: “Ecco cosa non funzionò”

Barbie di Greta Gerwig si preannuncia come il film dell’estate: forse l’unico in grado di fare concorrenza a Oppenheimer di Cristopher Nolan. Ciò che molti non sanno è che il ruolo della bambola Mattel non è stato destinato a Margot Robbie sin da subito.

Originariamente, era la comica Amy Schumer a dover vestire i panni di Barbie. L’uscita dell’attrice dal progetto, e la creazione di un nuovo team creativo sono stati oggetto di varie indiscrezioni e rumors, che volevano Schumer protagonista di conflitti interni.

L’uscita di Amy Schumer da Barbie

Margot Robbie sul set di Barbie
Margot Robbie sul set di Barbie

Durante una sua partecipazione al talk show Bravo – Watch What Happens Live!, Amy Schumer ha finalmente risposto alle voci in merito al progetto mai iniziato e all’uscita dal cast di Barbie. Contrariamente a quanto si era vociferato ultimamente, l’attrice ha rivelato di non aver avuto nessuna disputa interna con i creatori del film.

In merito a questa storia, ho sentito parlare moltissimo di conflitti di programmazione. Tuttavia, in realtà, si trattava solo ed esclusivamente di differenze creative“, ha precisato Schumer a Cinema Blend. “Comunque, ho visto il nuovo team che c’è dietro, e mi sembra tutto davvero molto figo e femminista. Sicuramente andrò a vedere quel film“. Insomma, le divergenze tra la Schumer e il cast di Barbie sembrano essere solamente a livello creativo, e non dovrebbero esserci stati scontri veri e propri interni.

Il nuovo progetto di Greta Gerwig è attesissimo, così come la nuova protagonista Margot Robbie, neanche lei scevra da critiche e congetture sul ruolo (qui vi abbiamo parlato dei rumors sui suoi piedi nel film). “Nel corso dei quasi 60 anni del marchio, Barbie ha consentito ai bambini di immaginarsi in ruoli ambiziosi, da principessa a presidente. Sono così onorata di prendere su questo ruolo e produrre un film che credo avrà un impatto estremamente positivo sui bambini e sul pubblico di tutto il mondo.” ha dichiarato Robbie su Barbie, nei cinema dal 21 luglio.

Facebook
Twitter