Soldati a cavallo, la storia vera che ha ispirato il film di John Ford

In onda questa sera in TV, Soldati a cavallo è uno dei cosiddetti western minori diretti da John Ford con protagonista John Wayne e William Holden. Il film però è tratto da un romanzo che racconta un episodio realmente accaduto durante la guerra di secessione americana.
Una scena di Soldati a cavallo con John Wayne in primo piano

John Ford ed il western sono un connubio perfetto che ha permesso la realizzazione di molteplici film del genere. Tra i film della fase senile della carriera del regista premio Oscar c’è un titolo del 1959, Soldati a cavallo. In onda questa sera 16 ottobre alle 21.10 su Rai Movie, il film tratto da fatti realmente accaduti durante la Guerra di secessione, trattata da Ford sono in un’altra occasione.

John Marlowe, colonnello nordista, è incaricato di condurre un reggimento di cavalleria per distruggere le linee ferroviarie che portano rifornimenti ai sudisti. Ad affiancarlo c’è Henry Kendall, medico chirurgo, con il quale sin da subito non scorre buon sangue ed inoltre a disturbare la loro missione ci pensa una patriota sudista.

I fatti narrati sono come detto ispirati ad un episodio avvenuto nell’aprile del 1863, raccontati nel romanzo di Harold Sinclair. Nella realtà il nome del colonnello è Benjamin Grierson ma la missione, affidata dal Generale Grant, è quella descritta nel film.

Suo compito era infatti quello di guidare la cavalleria a circa 800 chilometri al di là delle linee sudiste per sabotare e distruggere la linea ferroviaria posta tra Newton e Vicksburg, per impedire il transito di materiali destinati a rinforzare le truppe del generale Pemberton. Una missione fermamente compiuta a differenza della disobbedienza bellica raccontata anche in molti film.

Il film di Ford mette in scena una delle tante schermaglie tra i due schieramenti durante la guerra civile, mentre in altri lungometraggi come Sentieri Selvaggi mostra e racconta gli anni successivi. Soldati a cavallo è da molti ritenuti uno dei film minori del regista ma al suo interno contiene alcune scene memorabili e quella di stasera può essere un’ottima occasione per recuperarlo.

Facebook
Twitter