Quando Christopher Walken sputò a De Niro sul set de Il Cacciatore 

Torna al cinema, in 4K, Il Cacciatore, il film del 1978 con protagonisti Robert de Niro e Christopher Walken, incentrato sull’effetto psicologico della Guerra in Vietnam. È rimasta nell’immaginario di tutti la scena dello sputo di Christopher Walken a Robert De Niro. Soprattutto nell’immaginario di De Niro, che stava per lasciare il set.
Christopher Walken, John Cazale e Robert De Niro in una scena del film Il Cacciatore

ll Cacciatore è il film cult del 1978 diretto da Michael Cimino con protagonisti Robert de Niro, Christopher Walken e Maryl Streep. La scena dello sputo del personaggio di Nikanor “Nick” Chevatorevich (intrepretato da Christopher Walken) è rimasta nell’imaginario collettivo di tutti. Soprattutto nell’immaginario del regista, Michael Cimino, e di Robert de Niro, che nel film interpretava il ruolo del protagonista Michael “Mike” Vronsky. Ovvero, l’uomo che riceve lo sputo. Il regista affermò infatti di non aver avvisato De Niro della presenza di tale scena in sceneggiatura, nella speranza di rendere l’azione più scioccante per chi avrebbe ricevuto lo schiaffo e dunque, più reale e veritiera.

Non solo: disse anche a Walken di volere uno sputo degno di essere chiamato tale. In altre parole, uno sputo il più vero – e pieno – possibile. Il regista ci è riuscito sicuramente, tanto che, dopo lo sputo di Christopher Walken (che invece era stato avvisato dal regista), Robert De Niro (che di cattivi e antieroi ne ha interpretati e visti tanti), stava invece quella volta per lasciare il set infuriato, il volto immerso nello shock e nel disappunto. Dall’altra parte, però, il regista, soddisfatto, disse di Christopher Walken: “Ha coraggio!”. 

Lo schiaffo in questione è infatti centrale nel film, tanto da racchiudere, in un certo senso, l’intera tematica che il film porta avanti. La vita di una tranquilla cittadina, Clairton, viene infatti messa a ferro e fuoco dall’arrivo della Guerra in Vietnam, l’esistenza dei cittadini sconvolta per sempre. Soprattutto, viene sconvolta l’esistenza di Nick (Christopher Walken), che, dopo aver trascorso tanto tempo con i Vietcong, che lo avevano rapito, si innamora del gioco della roulette russa (il collegamento tra la roulette russa, gioco imposto, secondo il film, dai vietcong alle vittime, e la guerra in Vietnam, sarà poi oggetto di discussione negli anni a venire). 

Mike (Robert De Niro), vuole allontanarlo dal gioco, data l’ossessione che inizia a sviluppare, ma fallisce, finendo per infastidire Nick, che, in un momento di climax massimo, gli sputa in faccia. La guerra ha dunque segnato i protagonisti della cittadina per sempre, soprattutto sul piano psicologico. Il Cacciatore, ricordiamo, torna in sala restaurato in questi giorni. Scopri qui tutti i dettagli sulle date d’uscita!

Facebook
Twitter