Pixar, il direttore creativo non ha dubbi: “Niente remake live action, mi disturbano”

Diventato celebre per aver diretto alcuni dei più grandi capolavori d’animazione, il CEO della Pixar Pete Docter torna a far parlare di sé con le sue ultime dichiarazioni. In una lunga intervista rilasciata al Time, Docter ha infatti confessato il suo dissenso nel realizzare remake live action!
Pete Docter, il direttore creativo della Pixar

Noto per aver diretto capolavori d’animazione come Monsters & Co., Up, Inside Out e Soul, Pete Docter è divenuto nel 2018 il direttore creativo della Pixar, in seguito alle dimissioni di John Lasseter. E a poche ore di distanza dall’arrivo nelle sale cinematografiche italiane di Inside Out 2, a far rumore sono proprio le sue ultime dichiarazioni.

In una lunga intervista rilasciata al Time, il CEO della Pixar ha infatti parlato dei progetti futuri dell’azienda, confessando che molte scelte verranno prese in virtù dei risultati ottenuti da Inside Out 2 al box-office: “Se Inside Out 2 non incasserà, penso che significhi semplicemente che dovremo ripensare in modo ancora più radicale a come gestire la nostra attività”. Tuttavia, gli incassi di Inside Out 2 sono già da record!

Nell’intervista Pete Docter ha poi ribadito il suo totale dissenso nel realizzare in futuro remake live action targati Pixar. Scopriamo insieme i dettagli delle sue parole!

La Pixar va contro i remake live action

Sappiamo bene che la Disney ha costruito alcuni dei suoi più grandi successi commerciali realizzando reboot live action. Ma la Pixar non vuole seguire le sue orme. Stando alle ultime dichiarazioni, la Pixar è concentrata su progetti originali e su sequel dei titoli di maggiore successo, e non ha alcuna intenzione di buttarsi su remake live action: “Mi piace realizzare film che siano originali e unici. Rifarli, non è molto interessante per me personalmente. Anzi, in un certo senso mi dà fastidio”, ha dichiarato Pete Docter.

Il CEO della Pixar ha poi aggiunto: “Sarebbe difficile. Gran parte di ciò che creiamo funziona solo grazie alle regole del mondo animato. Quindi, se un essere umano entra in una casa galleggiante, la tua mente pensa, ‘Aspetta un secondo. Le case sono super pesanti. Come fanno i palloncini a sollevare la casa?’ Ma se hai un personaggio dei cartoni animati, dici, ‘Okay, ci credo’. I mondi che abbiamo costruito non si traducono molto facilmente”.

E voi cosa ne pensate delle parole di Pete Docter? Fatecelo sapere nei commenti e recuperate qui le sue dichiarazioni sul prossimo sorprendente sequel targato Pixar!

Facebook
Twitter