Jonathan Majors colpevole: licenziato dalla Disney, niente più Kang

Il processo, mediatico e giudiziario, che ha visto coinvolto Jonathan Majors in questi ultimi mesi è arrivato alle sue battute conclusive. L’attore è stato giudicato colpevole di aggressione nei confronti della sua ex fidanzata e la Walt Disney si è mossa di conseguenza.
Jonathan Majors come Kang il Conquistatore

L’attore 34enne Jonathan Majors era stato arrestato lo scorso 25 marzo, in seguito ad una lite con la sua allora fidanzata, conosciuta sul set di Ant-Man and the Wasp: Quantumania. I due si trovavano in auto ed erano diretti nell’appartamento di Majors a Chelsea, New York. La coreografa Grace Jabbari aveva dichiarato di essere stata aggredita, riportando ferite al collo, ad un orecchio e alla mano. Nella giornata di ieri, 18 dicembre, è stato dichiarato colpevole di due dei quattro capi d’accusa che gli erano stati imputati. Il verdetto definitivo sarà emanato a febbraio 2024 e Jonathan Majors rischia sino ad un anno di carcere.

Fino ad ora gli Studios avevano provveduto a tenere in stand-by le produzioni che coinvolgevano l’attore e a tenerlo lontano dalle campagne promozionali. Si pensava quindi certamente ad un piano B in attesa del verdetto, ma comunque evitando di prendere drastiche decisioni anzitempo. Anche se la Disney aveva già sollevato l’attore da Magazine Dreams, la cui uscita era prevista per il 4 dicembre. Dopo gli sviluppi di ieri, si è però giunti al licenziamento effettivo di Majors. Ogni rapporto è stato interrotto, in base a quanto ha dichiarato l’Associated Press. La Walt Disney Corporation e, di conseguenza, i Marvel Studios, hanno immediatamente preso le distanze da quell’attore che avrebbe dovuto far parte di numerosi futuri progetti della casa.

Il personaggio di Kang il Conquistatore, che abbiamo conosciuto meglio in Loki 2, aveva infatti davanti a sè un glorioso destino. Proprio come quello del Dio dell’Inganno nel finale di stagione dello show. Tra i programmi di Majors risultava essere presente anche il progetto Avengers: The Kang Dinasty. Al momento sappiamo che le riprese non sono ancora state avviate e che la sceneggiatura è ancora in fase di elaborazione definitiva. Resta da capire se il personaggio di Kang continuerà ad aleggiare nel Multiverso o se sarà presa una direzione completamente nuova.

Quello che è certo è che la crescente affermazione di Jonathan Majors nello star system hollywoodiano aveva iniziato la sua parabola discendente già a partire da quel 26 marzo. Dopo i suoi recenti successi in The Harder They Fall e Creed III, l’attore ha iniziato a perdere ingaggi su ingaggi. Anche l’esercito americano aveva optato per la sospensione della campagna pubblicitaria Be All You Can Be, che doveva vederlo coinvolto. Secondo le ultime indiscrezioni di The Hollywood Reporter, Majors sarebbe stato lasciato a piedi anche dalle agenzie che si occupavano della gestione dei suoi contratti e delle pubbliche relazioni, The Lede Company e Entertainment 360.

Facebook
Twitter