Balla coi lupi, una storia vera ha ispirato il film con Kevin Costner?

Balla coi lupi. La storia di unione e tolleranza che andò oltre ogni barriera e conflitto torna questa sera in TV. Il personaggio di John J. Dunbar e le vicende del film si ispirano a fatti realmente accaduti o al solo romanzo omonimo di Michael Blake?
Kevin Costner nel poster del film Balla coi lupi

Oggi, 9 febbraio 2023, va in onda in TV il film Balla coi lupi. Sarà trasmesso su TV 8 alle 21:35. Diretto, interpretato e co-prodotto da Kevin Costner, riporta in auge il genere western negli anni ’90. Con un bottino di 7 statuette ai Premi Oscar. La storia dell’ufficiale John Dunbar la conoscete tutti (in caso contrario, questa sera avrete l’occasione per rimediare). Ma cosa c’è di vero? O meglio, dietro alla rinascita di John come Balla Coi Lupi si nascondono fatti realmente accaduti?

Per quanto a prima vista possa sembrare così, la risposta è no. La pellicola si ispira al romanzo omonimo di Michael Blake, che ne ha curato in prima persona la sceneggiatura. Il contesto storico in cui i fatti si collocano, e la cura con cui si sono ricostruite le dinamiche all’interno delle tribù dei nativi, rende però il tutto particolarmente credibile. Inoltre, benchè i personaggi siano immaginari, il profilo di molti di essi si ispira a uomini e donne che vissero sullo sfondo della Guerra Civile americana.

Ci sono diverse testimonianze che fanno riferimento ad un John Dunbar che cercò di portare la religione cristiana tra gli indiani Pawnee del Nebraska. Altre fanno invece riferimento a lui come un uomo che visse con gli indiani delle Grandi Pianure, imparando a conoscerne la lingua e le abitudini culturali, fin dalla tenera età. Per quanto si dica che i su citati John Dunbar vissero all’incirca nello stesso periodo in cui avvengono i fatti di Balla coi lupi, non vi è un collegamento diretto tra questi e il personaggio di Kevin Costner. Se non l’approccio non bellicoso nei confronti dei nativi. L’attore, dopo 5 stagioni, sembrerebbe sul punto di lasciare definitivamente John Dutton e Yellowstone.

Il maggiore Fambrough, che in Balla coi lupi si suiciderà in uno dei presidi sulla frontiera tra Kansas e Nebraska, si ispira alla storia di un ufficiale che andò incontro alla stessa sorte. La sposa Sioux di John, Mary McDonnell (vista di recente in La caduta della casa degli Usher) si rifà invece a Cynthia Ann Parker, che fu accolta e visse in compagnia dei Comanche per oltre vent’anni.

Facebook
Twitter