Twin Peaks: Kyle MacLachlan parla di una possibile quarta stagione

Kyle MacLachlan durante Il TCA winter press tour, ha rilasciato delle dichiarazioni sul futuro di Twin Peaks e sul suo personaggio Dougie

***SPOILER ALERT***

La serie/film evento di David Lynch, Twin Peaks, si è conclusa pochi mesi fa, lasciando i fan interdetti e ancora più perplessi. Tante sono state le speculazioni fatte riguardo al finale, al significato, al suo futuro, e le poche risposte che abbiamo avuto, erano ugualmente enigmatiche. Il protagonista assoluto della serie, l’attore Kyle MacLachlan, che interpreta il brillante agente speciale dell’FBI, Dale Cooper, in un’ultima intervista ha parlato del suo rapporto con il nuovo personaggio di Dougie:

“Ho letto l’intera sceneggiatura in un colpo solo e il personaggio di Dougie era davvero intrigante. Leggerlo era una cosa, ma quando finalmente ci siamo messi nei suoi panni e sono entrato nella fisicità del personaggio, che è successo appena abbiamo iniziato a girare, è diventato molto chiaro. Mi fidavo davvero di David perché speri solo che quello che stai facendo sia risonante nel modo in cui deve esser fatto, non qualcosa da risultare anticipatici alla gente, e forse era così all’inizio. Credo che gradualmente le persone abbiano iniziato ad accogliere Dougie, mentre lo show andava avanti a ogni episodio. Credo che abbiano realizzato che se Cooper ritorna, allora Dougie scompare, ed ecco il motivo del perché lo amavano.”

Twin Peaks
Dougie

Sulla questione di una quarta stagione o film di Twin Peaks, ha risposto in maniera molto positiva:

David ha il suo modo di fare le cose, tornerà quando sarà il momento giusto. Potrebbero volerci 10 minuti come 10 anni. Non lo so. Se decidessimo di tornare sarei assolutamente entusiasta di rifarlo ancora. Questi personaggi sono sempre affascinanti”

Sul finale della terza stagione ha ribadito il concetto già espresso da Lynch in altre interviste:

“Ho le mie opinioni come tutti, ed è questo che David vuole davvero. Per lui contano le esperienze, le scelte che compie piuttosto che cercare di essere all’altezza o di soddisfare qualcosa che tu, come pubblico, ti aspetti. Per questo, tutti noi intraprendiamo lo stesso viaggio.”

Fonte: slashfilm.com

Leggi Lynch e il surrealismo: breve guida alla compresione di Twin Peaks 3!

 

Facebook
Twitter