Meryl Streep accusa Dustin Hoffman di essere andato “oltre i limiti” sul set di Kramer contro Kramer

Avevamo già parlato della valanga di accuse di molestie sessuali che ha travolto Dustin Hoffman, uno dei più grandi attori hollywoodiani. Sembra che per Hoffman, ormai nell’occhio del ciclone, le cose non si mettano meglio, visto che questo 2018 si è aperto con ulteriori attacchi nei suoi confronti.

Questa volta a parlare dei comportamenti “poco appropriati” dell’attore è stata nientemeno che Meryl Streep. In un colloquio che Streep ha avuto con il New York Times assieme a Tom Hanks, l’attrice tre volte premio Oscar ha ricordato le riprese di Kramer contro Kramer, il primo film dove ebbe una parte rilevante e che le portò il suo primo Academy Award.

Maryl Streep

In una scena del film, Hoffman schiaffeggia Streep. Quest’azione faceva parte della sceneggiatura, ma secondo la donna in quella situazione si sarebbero comunque “superati i limiti”: «È ingannevole perché quando sei un attore e sei in scena devi poterti sentire libero. Sono sicura di avere involontariamente fatto male a qualcuno nelle scene più fisiche, ma c’è una certa dose di comprensione in queste situazioni. Ma quello era il mio primo film, ed era la mia prima scena nel mio primo film, e mi ha davvero schiaffeggiato. Lo potete vedere nel film».

La stessa Meryl Streep non è stata risparmiata dalle critiche nel corso dello scandalo Weinstein, venendo accusata da Rose McGowan, una delle tante vittime del produttore, di essere sempre stata a conoscenza dei fatti e di aver preferito tacere, una critica che Streep aveva rigettato ma che aveva portato all’apparizione a Los Angeles di alcuni manifesti in cui la si attaccava.

Maryl Streep e Harvey Weinstein

Nonostante questo, Meryl Streep è stata molto attiva nei movimenti di protesta contro gli abusi sessuali a Hollywood, e questa volta è stata lei a raccontare un episodio che l’ha coinvolta in prima persona. Non si tratta evidentemente di un caso di molestie, ma per Streep è evidentemente comunque un segno di un certo atteggiamento di alcuni uomini.

«Per fortuna», ha aggiunto l’attrice al New York Times, «Sono cose che verranno risolte. Verranno risolte perché le persone non l’accetteranno più. Quindi è una buona cosa».

Questa e altre notizie su CiakClub.it!

Facebook
Twitter