Operazione Valchiria, la storia vera dietro il film con Tom Cruise

Uscito nel 2008 e diretto da Bryan Singer Operazione Valchiria è il film hollywoodiano che racconta dell'organizzazione dell'attentato a Hitler del 1944 sotto la cura e i comandi del colonnello Claus von Stauffenberg. Il volto del protagonista di questo film è quello di Tom Cruise.
Tom Cruise è il colonnello Claus von Stauffenberg nel film Operazione Valchiria

Siamo nel 2006 e il regista statunitense Brian Singer gode del successo dei suoi due X-Men e di Superman. Freme dalla voglia di fare un altro film. Viene avvicinato da Christopher McQuarrie che gli propone una sceneggiatura che narra delle vicende del complotto del 20 Luglio. I due iniziano a lavorare e riescono a vendere il progetto alla MGM che, nel 2008, distribuisce il film Operazione Valchiria nelle sale di tutto il mondo. Oggi il film è disponibile sul digitale terrestre.

Il titolo è ispirato a una storia realmente accaduta. E’ importante sottolineare la parola “ispirato”. Questo perché il regista non ha voluto proporre un film storicamente accurato e preciso, nonostante ci vada molto vicino. Alcuni fatti e dettagli minori della storia narrata non sono fedeli ai fatti realmente accaduti. Ma la maggior parte, invece, si avvicina molto alla vera storia di questo film che noi abbiamo messo nella top 20 dei film di guerra dal 2000 ad oggi. Vi racconteremo prima gli eventi storici ripresi dal film. Troverete, poi, tutte le differenze storiche e tutto ciò che è inaccurato.

La vera Operazione Valchiria

Nel film Tom Cruise è il colonnello Claus von Stauffenberg. Egli è un fedele servitore della sua patria, la Germania Nazista, ma non è d’accordo con i metodi di guerra di Hitler ed è convinto che il paese stia andando alla rovina per causa sua. Nella realtà dei fatti sappiamo come un complotto ai danni di Adolf Hitler era un’idea condivisa da molti ufficiali, colonnelli, tenenti e servitori della patria in generale in quel periodo storico. Soprattutto nei suoi ultimi anni di vita, Hitler non andava più a genio a molti dei suoi ex fedeli e più di uno sognava di ucciderlo. Addirittura c’è chi sostiene che lo stato pontefice fosse segretamente coinvolto con l’organizzazione dell’attentato.

Von Stauffenberg fu uno di quelli che ci provò sul serio. Organizzò una squadra, convinse chi sapeva sarebbe stato facile convincere. La task force che formò creò l’Operazione Valchiria il cui obbiettivo era di uccidere Hitler e attuare un colpo di stato. Fino a qui il film è piuttosto fedele. E continuerà ad esserlo sui motivi del fallimento dell’attentato, dell’arresto dei coinvolti e di centinaia di persone reputate coinvolte seppure innocenti.

A contrario di un film come Bastardi Senza Gloria, Operazione Valchiria è un titolo che può essere definito a tutti gli effetti come storico. Le inesattezze sono minime. La valigetta con la bomba viene trasportata da quel colonnello piuttosto che dal quel generale. Von Stauffenberg aveva un fratello che nel film non esiste ed era molto geloso del suo ordigno. Non venne fucilato al petto ma alla schiena. Il generale Fellgiebel non riuscì mai a interrompere le comunicazioni. Ma per quasi tutto il resto il film ci prende piuttosto bene.

Non molti sono stati fan della scelta di Tom Cruise nei panni del colonnello tedesco ribelle, ma il film generalmente apprezzato e riconosciuto come ben riuscito. Operazione Valchiria andrà in onda oggi 9 Gennaio alle ore 22:45 su Rai Movie. Voi lo guarderete? Fateci sapere cosa ne pensate!

Facebook
Twitter