Morbius: ecco lo spin-off di Spiderman a tinte horror

La Sony Pictures, come tutti sappiamo, ha iniziato una collaborazione con la Disney-Marvel a partire da Spider-man: Homecoming. Successivamente ha continuato a sviluppare dei progetti avendo sempre come base l’Universo Marvel. Il progetto dello studio, infatti, è quello di espandere l’universo cinematografico con tre film inediti: Venom, con protagonista Tom Hardy, Silver & Black dedicato alla storia di Black Cat e Silver Sable e il capitolo più dark di tutti, la pellicola dedicata a Morbius the Living Vampire. Il portale That Hashtag Show ha riportato alcune novità riguardo il progetto, come i primi dettagli relativi alla trama del film:

<<Sarà un film horror action che parlerà di uno scienziato che si trasforma accidentalmente in vampiro mentre cerca una cura per una rara malattia del sangue. Nonostante sia disgustato dalla sua sete di sangue, decide di cacciare i malviventi che non meritano di rimanere in vita.>>

Morbius

Il personaggio dei fumetti – inizialmente villain di Spider-Man – è stato creato nel 1971 da Roy Thomas e dall’artista Gil Kane e tra le pagine si racconta la storia del Dottor Michael Morbius, uno scienziato i cui tentativi di curare la rara malattia del sangue di cui è affetto lo trasforma con le caratteristiche abitualmente associate ai vampiri: una super forza, sete di sangue, zanne e capacità di ipnotizzare le persone.

Il film è attualmente in fase di pre-produzione. Alla sceneggiatura è stanno lavorando Matt Sazama e Burk Sharpless, per la regia si è vociferato di F.Gary Gray (già dietro alla macchina da presa con Fast & Furious 8) ma ha rifiutato il progetto. Altra novità riguarda la descrizione del casting di cui si sta occupando la Sony per il ruolo principale, ovvero un uomo di etnia non specificata di un’età compresa tra i 30 e i 37 anni.

Già un anno fa il regista di Spider-man: Homecoming, Jon Watts, aveva espresso la volontà di avere Morbius e Blade in un possibile sequel. Possibile che nel tempo questa possa diventare una strada possibile.

Questa ed altre news su Ciakclub

Facebook
Twitter