Doctor Strange 2: il regista di WandaVision commenta l’evoluzione di Scarlet Witch

Matt Shakman, regista dell'acclamata WandaVision, disponibile sulla piattaforma Disney Plus, parla dell'evoluzione del personaggio di Wanda in Doctor Strange 2. Aggiunge, inoltre, particolari sulla propria esperienza come regista nel Marvel Cinematic Univers e commenta il lavoro dei suoi colleghi.
Doctor Strange 2: il regista commenta l’evoluzione di Scarlet Witch

I fan del MCU sono stati abituati a vedere Wanda Maximoff, alias Scarlet Witch, come una eroina di grande aiuto per i nostri Avengers. Basti vedere la sua performance nell’epilogo di Avengers: Age of Ultron. Tutt’altra sorte ha, invece, il personaggio, interpretato dalla brillante Elizabeth Olsen, in Doctor Strange 2. Dopo un’ambiguità nelle prime scene, Scarlet Witch diventa, infatti, il vero e proprio antagonista della pellicola. Il disperato desiderio di maternità porterà Wanda a perdere se stessa in un vero e proprio multiverso di follia.

Il regista dell’acclamata WandaVision, Matt Shakman, ha detto la sua sull’oscura evoluzione di Scarlet Witch in Doctor Strange in the Multiverse of Madness. Queste le sue parole per ComicBook.com: “Ho parlato a lungo con Michael Waldron e ho parlato con sam Raimi e abbiamo anche condiviso molto dell’art department nella creazione di Darkhold e il suo costume e altre cose, quindi c’era molta sinergia su questo”.

E ancora: “Sono, certamente a conoscenza della conversazione su Internet che riguarda Wanda e il suo personaggio. Sono così orgoglioso di tutto ciò che abbiamo fatto in WandaVision. Quello show è davvero speciale, lavorare con Lizzie e raccontare quella storia è stato così unico e divertente”.

Sempre nella stessa intervista, Matt Shakman ha paragonato il lavoro di regista all’interno del MCU ad una gara di corsa, nello specifico una staffetta, dove ognuno ha la propria possibilità di contribuire al meglio alla più grande storia generale. Conclude, quindi, complimentandosi ancora per il lavoro fatto su Doctor Strange 2. Se vi siete persi gli ultimi aggiornamenti sui prossimi lavori di Matt Shakman recuperateli qui!

Facebook
Twitter