Lo straniero senza nome, tutto sul primo western di Clint Eastwood

Diretto e interpretato da Clint Eastwood, Lo straniero senza nome è il suo primo film western come regista. Omaggiando il suo lavoro passato con Sergio Leone, Eastwood realizza un cult che va oltre l’epopea western, in un modo che John Wayne è arrivato a definire violento e dissacrante.
Lo straniero senza nome, tutto sul primo western di Clint Eastwood

Oggi 20 settembre 2023 va in onda su Iris alle 21.13 Lo straniero senza nome, film western del 1973 diretto e interpretato da Clint Eastwood. 

Per la sua seconda opera da regista Eastwood prende spunto dall’omonimo romanzo di Ernes Tidyman, e torna così a lavorare nel genere cinematografico che lo ha reso famoso negli anni Sessanta: il western. Per aumentare l’effetto di verosimiglianza, Eastwood decide di uscire dal teatro di posa e costruire sulle rive del Lago Mono in California una vera e propria città dell’epoca. Il film ha ottenuto un buon riscontro sia da parte del pubblico sia della critica, guadagnano 16 milioni di dollari, circa il triplo del costo di produzione. 

Criticato da John Wayne in quanto troppo violento e dissacrante, il film è considerato ormai un cult del suo genere. Scopriamo insieme il cast e la trama e proviamo a spiegare l’oscuro finale.

Lo straniero senza nome: la trama 

Clint Eastwood in una scena del film
Clint Eastwood in una scena del film

Al centro della storia vi è il misterioso pistolero interpretato da Eastwood. L’attore si sarebbe ispirato al personaggio dell’Uomo senza nome, protagonista della Trilogia del dollaro di Sergio Leone. Lo straniero arriva nella tranquilla cittadina di Lago e dimostra subito le sue abilità con le armi uccidendo tre briganti. A causa di questa azione diviene famoso tra gli abitanti della cittadina e viene convocato dal sindaco per una particolare richiesta. 

La città di Lago vuole che lo straniero resti per proteggere gli abitanti da tre briganti che hanno ucciso il predecessore dello sceriffo e hanno promesso di tornare per ulteriori spargimenti di sangue. L’uomo decide di accettare e nell’attesa cerca di insegnare ai cittadini l’uso delle armi. Molti tra loro iniziano a provare diffidenza per questo straniero di cui non si conosce il passato o il nome, ma la notizia dell’imminente arrivo dei malviventi riporta l’attenzione sulla difesa della città. 

Il cast del film

Al fianco di Eastwood, nel ruolo di Callie Travers, Marianna Hill, diventata celebre nel panorama cinematografico grazie a questo film, per poi essere conosciuta al grande pubblico con Star Trek (dove interpreta la dottoressa Helen Noel). Verna Bloom interpreta Sarah Belding, che stringerà una relazione con lo straniero, mentre è sposata con Lewis Belding (Ted Hartley). A interpretare uno dei cittadini più ostili allo straniero è Jack Ging

Proprio in questi mesi Eastwood starebbe dirigendo l’ultimo film della sua carriera di oltre mezzo secolo, scopri qui tutto ciò che sappiamo su Juror #2.

Qual è il vero finale?

La cittadina del film Lo straniero senza nome
La cittadina del film Lo straniero senza nome

Sul finale de Lo straniero senza nome vi è un grande dibattito. La vera identità del misterioso pistolero cambia infatti in base al paese in cui il film viene guardato. Originariamente, nella sceneggiatura, il pistolero rivela di essere il fratello dello sceriffo assassinato dai briganti. Questa versione viene mantenuta nel doppiaggio di Germania, Spagna, Francia e Italia. Ma l’idea di Eastwood era molto diversa. Nella versione originale in inglese, ricalcando le sfumature noir che attraversano tutto il film, l’identità è molto più ambigua e sovrannaturale: lo straniero è il fantasma dello sceriffo, tornato per ottenere la sua vendetta.

E voi quale finale de Lo straniero senza nome preferite? Seguiteci per altri aggiornamenti sul mondo del cinema e delle serie tv su Ciakclub.it!

Facebook
Twitter