La Sirenetta: Halle Bailey su Ariel: “Felice dell’impatto culturale”

Nella giornata di ieri si è tenuta la premiere del film La Sirenetta, remake live-action dell'omonima pellicola d'animazione targata Disney. Ci sono dunque state le prime impressioni della stampa americana, ma anche le dichiarazioni di Halle Bailey, che nel film interpreta Ariel.
La Sirenetta: Halle Bailey su Ariel: "Felice dell'impatto culturale"

Manca poco all’uscita nelle sale italiane del film La sirenetta, remake live-action dell’omonima pellicola d’animazione Disney del 1989. Sarà infatti il 24 maggio il primo giorno di distribuzione, due giorni prima la data statunitense. Nella giornata di ieri però si è tenuta a Los Angeles la consueta premiere mondiale, a cui ha partecipato ovviamente tutto il cast. Halle Bailey, che interpreta il ruolo di Ariel, ha esordito dicendo: “Sono grata di essere qui. Sono felice che sia arrivato finalmente il giorno in cui tutti possono guardare il film”. L’attrice ci ha tenuto poi a precisare l’importante impatto culturale della pellicola.

Sulla questione che la sua carangione scura sia differente dalla Ariel originale – fatto che ha scatenato molte polemiche – la cantautrice si è infatti così espressa: “Significa molto per me, specialmente per i bambini che vedranno un riflesso di sé stessi. Sono onorata di far parte di questo film ed essere una delle principesse. Per me lo sono state Brandy come Cenerentola e poi Anika Rose nei panni della principessa Tiana. Continuare e vivere questa eredità è davvero eccitante e sono solo grata”.

Le prime impressioni su La sirenetta

Tralasciando le critiche che accusano il film di praticare blackwashing, ci sono invece state le prime reazioni della stampa americana alla visione della pellicola. Queste risultano quasi totalmente all’unisono in favore dell’interpretazione di Halle Bailey, cosa che non si può dire del film in sé. L’attrice è stata promossa a pieni voti e definita straordinaria, mentre la narrazione incostante e in cui si perde la magia del classico animato. Le novità aggiunte ne fanno un’opera interessante, con le scene musicali che ne arricchiscono il contenuto, ma che non la salvano dall’essere un prodotto poco necessario.

Ricordiamo che nel film La sirenetta ci sono anche Javier Bardem, Melissa McCarthy e Jonah- Hauer King nei rispettivi ruoli di Re Tritone, Ursula ed Eric, interpretazioni anch’esse promosse dalla stampa. Seppur gli elementi che non funzionano lo fanno risultare un’occasione sprecata, per molti gironalisti la libertà creativa utilizzata dal regista Rob Marshall (Chicago), rendono il film tra i migliori live-action Disney.

Facebook
Twitter