La signora dello zoo di Varsavia, una storia vera ha ispirato il film?

Diretto da Niki Caro con protagonista Jessica Chastain e Daniel Bruhl, La signora dello zoo di Varsavia racconta di un particolare episodio durante la Seconda guerra mondiale in Polonia. In onda questa sera in TV, scopriamo la storia vera dietro il film.
Jessica Chastain in una scena del film La signora dello zoo di Varsavia

Ci sono molte storie avvenute durante il Secondo conflitto mondiale, molte non sono nemmeno arrivate a noi. Ci sono altresì molti film che narrano le tragiche vicende della guerra e tra questi alcuni sono tratti da storie realmente accadute, altri romanzati ed altri ancora inventati ed ambientati nel periodo. La signora dello zoo di Varsavia si inserisce in questo genere di lungometraggio, partendo nel suo racconto dall’invasione della Polonia. Ma la storia di Antonina Zabinski è realmente accaduta?

Il film diretto da Niki Caro, come detto, parla di Antonina Erdman, interpretata da Jessica Chastain, moglie di Jan Zabinski (Johan Heldenbergh), direttore dello zoo di Varsavia. L’invasione nazista ed i conseguenti bombardamenti però distruggono lo zoo e tolgono la vita a molti animali. Trovando un accordo con un membro delle SS riescono a riprendere la loro attività ma con una nuova missione. Infatti sono determinati a salvare più persone possibili rinchiuse nel ghetto, facendole nascondere in casa loro e nello zoo.

Tratta dal libro Gli ebrei dello zoo di Varsavia scritto da Diane Ackerman, la storia è basata sui fatti realmente accaduti riportati sul diario di Antonina Zabinski, insegnante dall’educazione cattolica ed appassionata di musica. Il marito Jan era uno zoologo e zootecnico, nonché direttore dello zoo di Varsavia e sovrintendente dei parchi cittadini. Proprio come raccontato nel film, i due riuscirono a trasformare in modo fittizio lo zoo in un allevamento di bovini e suini.

Jan prelevava gli ebrei rinchiusi nel ghetto, nascondendoli sotto l’immondizia ed il cibo destinato agli animali, per poi farli rifugiare in casa loro, nella cantina. È vero anche il personaggio interpretato da Daniel Bruhl, all’ennesimo ruolo in film di guerra, ovvero l’SS Lutz Heck che aveva lo scopo di eliminare ogni animale non conforme all’idea nazista e di riportare invece in vita animali puro sangue, anche estinti. In totale la coppia, insieme con il figlio Ryszard, hanno salvato 300 persone, tra ebrei e partigiani, mettendo a rischio la propria vita.

La storia di Antonina e Jan ha fatto il giro del mondo anche grazie a La signora dello zoo di Varsavia, che forse non rientra tra i migliori film di guerra del XXI secolo ma ritrae benissimo gli eventi accaduti. E se non conoscevate questa storia, oggi 3 novembre 2023 potete riscoprirla, infatti il film andrà in onda alle 21 su Iris.

Facebook
Twitter