Il libro da acquistare questo mese è La Bibbia degli Spoiler

Non è la prima volta che qua su Ciakclub ci occupiamo di libri, ovviamente a tema cinema. D’altronde il vero cinefilo non si limita a guardare film ma dedica gran parte del suo tempo a spulciare manuali, biografie, articoli online e tutto ciò che ruota attorno alla singola opera.

A inizio 2020 vi avevamo consigliato tre volumi da recuperare assolutamente (l’articolo lo potete trovare qua). Se qualcuno di voi volesse segnalare un qualche libro sui cui poi realizzare un articolo come questo potete scrivere nei commenti, alla mail ciakclubqvc@gmail.com oppure sul mio account Instagram.

La Bibbia degli Spoiler

La Bibbia degli Spoiler
Il modo più rapido per mostrarvi il formato del libro è metterlo a confronto con Gojira.

La Bibbia degli Spoiler nasce da un’idea di Riccardo Deserti, è pubblicato da Multiplayer Edizioni ed è scritto da alcuni dei migliori autori di Movieplayer.it. Segnaliamo in apertura del volume un’accurata introduzione di Luca Liguori, direttore di Movieplayer, che riflette sulla natura degli spoiler e sul perché sono così temuti da molti. Poche righe molto belle e interessanti prima di lasciare il passo al resto delle pagine che hanno tutt’altro tono.

Diciamo le cose come stanno: all’apparenza La Bibbia degli Spoiler è un’idea piuttosto folle. Una raccolta di 666 spoiler (566 film e 100 serie tv) brevissimi, irriverenti, dispettosi e spesso brillanti. È intuibile che il target sia quello di chi i film citati li abbia visti, il libro e gli autori si divertono spesso a prendere in giro il lettore regalando molte volte un sorriso ma togliendosi anche sassolini dalle scarpe. Per farvi un paio di esempi del tono del volume (e quindi spoilerare un libro di spoiler): “Thor: Ragnarok – Il titolo è apocalittico. Il film è Natale ad Asgard” oppure ancora “I Soliti Sospetti – Se Kevin Spacey avesse saputo inventare storie come Kaiser Soze per pararsi il culo, a quest’ora avrebbe ancora una carriera”.

Oltre a farsi qualche risata (e ad essere un utile compendio) il volume può tornare utile per altri due motivi. Il primo è la bellezza estetica: il libro ha un formato piccolo compatto e splendido alla vista, perfetto oggetto da esposizione per salotti e librerie. Il secondo è che potete giocarci: basta essere in due, uno legge lo spoiler senza contesto e l’altro deve indovinare il titolo, aggiungete qualche penitenza in caso di errore e ci passerete serate intere (provato personalmente, non penso però che gli autori avessero in mente questo).

Se leggendo questo articolo vi siete interessati a La Bibbia degli Spoiler vi lasciamo qua un link per l’acquisto.

Grazie e continuate a seguirci su Ciakclub.

 

Facebook
Twitter