Harry Potter Reunion, 3 assurde scoperte: ormoni, cotte e addio Hermione

È arrivata l’1 gennaio, allo scoccare del nuovo anno, la Harry Potter Reunion (Harry Potter 20th Anniversary: Return to Hogwartsevento speciale organizzato da HBO Max per il ventesimo anniversario dall’uscita del primo film, La Pietra Filosofale. Una 100 minuti di incontri fra cast e maestranze, in cui sono stati ripercorsi otto film fra dietro le quinte e assurde scoperte, che comprendono picchi di ormoni, nuove cotte rivelate ma soprattutto una potenziale fuoriuscita dal cast che ci avrebbe costretto a dire addio a Hermione. Eccola ripercorsa, attraverso tre retroscena.

Il primo, non così assurdo: “C’erano un sacco di ormoni che volavano nell’aria sul set“, ha raccontato Rupert Grint (Ron Weasley) riguardo il quarto film, Il Calice di Fuoco. Ricordo condiviso da quasi l’interezza del cast. Daniel Radcliffe era nel suo “picco ormonale“, mentre per Bonnie Wright (Ginny Weasley): “Quel film è incentrato su tantissimi teenager che si innamorano per la prima volta. E noi ci sentivamo come loro, stavamo facendo le nostre primissime esperienze!“. Condivide anche Matthew Lewis (Neville Paciock): “Le persone uscivano insieme e si lasciavano, proprio come si fa a scuola“.

Hermione, Harry e Ron nella reunion
Hermione, Harry e Ron nella reunion

Che l’interprete del maghetto più famoso di sempre non riuscisse poi a tenere a bada quegli ormoni è dimostrato dal secondo racconto, leggermente più imbarazzante, condiviso da Helena Bonham Carter (Bellatrix Lestrange). Sapevamo già della cotta di Emma Watson (Hermione Granger) per Tom Felton (Draco Malfoy), mai ricambiata per il legame fraterno che li univa. Ma come potevamo immaginare che Radcliffe si fosse completamente invaghito della co-star e moglie di Tim Burton, di più di vent’anni più grande di lui? Le scrisse addirittura una lettera, che lei conserva tutt’ora: “Vorrei avere 10 anni in più“, recitava.

Fuor di gossip, il terzo è forse il più importante e delicata dei retroscena ripercorsi nella Harry Potter Reunion e riguarda proprio Emma Watson, che verso metà saga, più per la pressione accumulata a causa dell’enorme fama e visibilità guadagnate che per l’amore non corrisposto di Tom Felton, stava valutando una decisione estrema. A un certo punto infatti, l’interprete di Hermione fu sul punto di abbandonare il ruolo, arrivando persino a comunicare la decisione alla produzione. Fortunatamente fu convinta a non farlo, forse anche grazie al sostegno di Felton, suo principale amico e confidente sul set.

Questo e altro su CiakClub.it

Facebook
Twitter