David Bowie e i Queen si scordarono di una canzone scritta da ubriachi

I comuni mortali potrebbero diventare negligenti quando sono ubriachi, ma se sei David Bowie o i membri dei Queen, a quanto pare crei capolavori musicali“. Ha esordito così Lauren Huff in un recente articolo su Entertainment Weekly, nel quale ha approfondito una curiosità dimenticata – nel vero senso della parola – sul brano Under Pressure, scritto nel 1981 dai Queen in collaborazione con David Bowie e poi inserito nell’album Hot Space. A rivelarla, raccogliendo interviste inedite e d’archivio con i protagonisti della vicenda, è stato l’ultimo episodio di Queen the Greatest, una serie YouTube che in 50 settimane ripercorre i momenti salienti della band.

Tutto è iniziato da una telefonata, come spiega il compianto Bowie in un video di repertorio, ricordando di come fosse stato chiamato mentre era in Svizzera per raggiungere i Queen in una jam session. “Così sono andato giù e queste cose accadono, sai, all’improvviso state scrivendo qualcosa insieme ed è stato totalmente spontaneo, di certo non era pianificato. È stato strano!“. Per spiegare la stranezza è intervenuto il batterista del gruppo, Roger Taylor, che ha raccontato come fossero tutti completamente ubriachi, suonando vecchie canzoni per puro divertimento, fino a quando Bowie non propose di realizzarne una sul momento. Pare che il bassista del gruppo, John Deacon, abbia iniziato a suonare l’indimenticabile riff introduttivo a ripetizione fino a quando agli altri non venne fame, interrompendo la sessione per andare a mangiare una pizza. Una volta tornati, si erano dimenticati cosa stessero facendo prima di lasciare lo studio.

Sarà per questo che, a distanza di tempo, proprio Deacon avrebbe continuato ad attribuire la paternità del suo stesso riff a Bowie, venendo più volte smentito dagli altri membri della band, evidentemente più sobri. Poi, ripresisi dalla sbronza, tornarono al lavoro sul brano. Il resto, come si dice, è storia. Under Pressure sarebbe stato il secondo pezzo della band a raggiungere il primo posto in classifica nel Regno Unito.

Questo e altro su Ciakclub

Facebook
Twitter