Catwoman con Halle Berry è davvero così brutto? Storia di un flop clamoroso

In onda questa sera Catwoman, pellicola del 2004 diretta da Pitof con Halle Berry nei panni della celebre antieroina. Un film davvero poco riuscito, stroncato alla sua uscita da pubblico e critica diventando un vero e proprio flop. Ma Catwoman è davvero così brutto come tutti dicono?
Halle Berry in una scena del film Catwoman

In onda questa sera, 13 dicembre 2023, alle 21:04 su Canale 20 Catwoman, pellicola diretta da Pitof (pseudonimo di Jean-Christophe Comar) con Halle Berry nei panni della celebre antieroina ideata dalla DC Comics. Tuttavia, la storia di Pitof si discosta per svariati aspetti dalla storia originale di Catwoman.

Patience Phillips è una timida pubblicitaria di un’azienda di cosmetici in procinto di lanciare sul mercato un’innovativa crema di bellezza anti-età. La ragazza scopre però gli effetti collaterali del prodotto, in grado perfino di indurre alla morte qualora non venisse applicato con regolarità. Patience vuole rendere pubblica la truffa ma, inseguita da due sentinelle inviate per ucciderla, annega nei condotti dello scarico dello stabilimento. La ragazza è morta, ma risorge grazie a un dio-gatto che si aggirava nei dintorni del suo appartamento. Patience non esiste più: adesso c’è soltanto Catwoman, pronta a dare la caccia e a vendicarsi dei suoi assassini.

Alla sua uscita Catwoman ha ricevuto critiche decisamente negative. Di sicuro un omaggio davvero poco riuscito ad uno dei personaggi più iconici di casa DC, il cui CEO di recente ha rilasciato una scioccante rivelazione riguardo la sua posizione!

Su Rotten Tomatoes Catwoman detiene un gradimento del 9% basato su 159 recensioni e con un voto pari a 3,1/10, mentre su IMDB raggiunge picchi “altissimi” arrivando perfino 3,4/10. Il rinomato critico italiano Paolo Mereghetti gli ha assegnato sul suo dizionario una stella su cinque con la seguente motivazione: “L’incauta Berry si abbuffa di tonno in scatola e latte, ed è ridicola con il costumino nero con frusta e orribile maschera. Ma la sceneggiatura – che vorrebbe farsi beffe misogine dell’ossessione per l’eterna giovinezza – è anche peggio; e gli effetti digitali sono troppi e penosi”.

Poco clementi anche i suoi compianti colleghi Morando Morandini con una stella su cinque e Rogert Erbert, che lo considerava uno dei film più odiosi di sempre. Il quotidiano International Business Time lo ha inserito nella top cinque dei peggiori film hollywoodiani.

Alle critiche negative va ad aggiungersi anche un tremendo insuccesso commerciale, con 100 milioni di dollari spesi a fronte di un incasso di circa 82 milioni a livello globale. Per non farsi mancare nulla, Catwoman ha perfino vinto ben 4 Razzie Awards su 7 candidature ricevute: la pellicola ha ottenuto il premio per il peggior film, la peggior regia, la peggior sceneggiatura e la peggior attrice a Halle Berry, che in un’intervista ha perfino rivelato che vorrebbe dirigere un nuovo Catwoman.

Per queste e tante altre ragioni, Catwoman è un vero e proprio flop cinematografico!

Facebook
Twitter