True Detective 3, sostituito il regista indie Jeremy Saulnier

Dopo una goffa seconda stagione, la serie cult targata HBO e firmata Nic Pizzolatto – True Detective – sta cercando la redenzione con una terza stagione. Parte degli sforzi in questo senso si sono concentrati nell’assumere un autore indie riconosciuto dalla critica che potesse dare una prospettiva nuova allo show dal punto di vista visivo. Il regista scelto è stato Jeremy Saulnier, noto per l’horror “Green Room”.

Ma dopo solo due episodi della nuova stagione, Saulnier sta abbandonando il progetto e sarà rimpiazzato da Daniel Sackheim, noto per aver diretto diversi capitolo della serie “The Americans.” La HBO ha giustificato il cambio adducendo problemi d’incompatibilità tempistiche.

La rete ha poi rilasciato, attraverso un portavoce, la seguente dichiarazione a proposito del cambiamento in cabina di regia:
“Il regista e produttore esecutivo Jeremy Saulnier ha completato i primi due episodi della terza stagione di True Detective e lascerà ora la produzione a causa di problemi relativi ad incompatibilità di tempi. Daniel Sackheim è salito a bordo in qualità di regista e produttore esecutivo accanto al regista e creatore della serie  Nic Pizzolatto.”

Nic Pizzolatto

Ma perché Jeremy Saulnier, scelto e reso produttore esecutivo della nuova stagione dall’inizio —  guida da dividere come da contratto con Pizzolatto— ha improvvisamente avuto problemi con la programmazione dei suoi impegni ed ha dovuto abbandonare baracca e burattini?

Si sente che c’è puzza di bruciato. Non aiuta, poi, il fatto che la notizia sia sta diffusa di venerdì sera: un momento della settimana mai apprezzato e mai adoperato dai network per concedere dichiarazioni alla stampa.

Mahershala Ali

La nuova stagione di True Detective è ambientata nel cuore dell’altopiano americano d’Ozark e narra una macabra storia che si dipana lungo i decenni e si svolge in tre era diverse. Nel cast saranno presenti: Mahershala Ali (vincitore dell’Oscar al migliore attore protagonista per Moonlight), Carmen Ejogo, Stephen Dorff, Scoot McNairy, Mamie Gummer e Ray Fisher (il Cyborg di Justice League).

Facebook
Twitter