I 100 migliori film dell’anno secondo Rotten Tomatoes

Siamo agli sgoccioli del 2017, e anche Rotten Tomatoes, l’aggregatore di voti spesso criticato per la sua eccessiva influenza, ha stilato la classifica dei 100 film meglio recensiti del 2017. Prima di parlarne bisogna però ricordarsi come funziona il sito, che attribuisce ai film una percentuale di “freschezza” per indicarne la qualità. Questo numero non è però una media dei voti ottenuti dai film, così come potrebbe essere su altri aggregatori come IMDb o Metacritic. La percentuale indica il numero di recensioni positive, indipendentemente da quanto favorevoli queste siano. Per fare un esempio: un film a cui tutte le recensioni attribuiscono solo la sufficienza risulterà “100% fresh”, mentre un film che ottiene 5/10 da metà dei critici e 10/10 da tutti gli altri otterrà il 50%, risultando “marcio”.

Per questo sistema Rotten Tomatoes è stato molte volte attaccato. Si tratta però solo di un sistema di conteggio diverso, e se si ha bene in mente il suo funzionamento può dare indicazioni utili e diverse rispetto alla maggior parte degli altri siti simili.

Guardando finalmente la classifica che il sito ha ricavato, spicca l’alto numero di cinecomics in posizioni importantiSpider-Man: Homecoming al dodicesimo posto, Thor: Ragnarok al decimo, Logan al sesto e Wonder Woman appena fuori dal podio, al quarto posto. Anche un altro kolossal Disney si piazza benissimo: Star Wars: Gli ultimi Jedi è settimo.

Wonder Woman

Nella Top 10 troviamo anche Coco, il nuovo lungometraggio Pixar che raggiunge la nona posizione, nonché Baby Driver di Edgar Wrigh all’ottava e, alla quinta, Lady Bird, l’acclamato esordio alla regia di Greta Gerwig (dopo aver codiretto Night and Weekends con Joe Swanberg) che uscirà in Italia solo a marzo 2018.

Ma veniamo al podio. Christopher Nolan deve accontentarsi del terzo posto, perché il suo Dunkirk ottiene “solo” il 92%. Un buonissimo risultato in realtà, ma ai primi due posti troviamo le due maggiori sorprese della stagione, che su Rotten Tomatoes riescono entrambe a raggiungere degli strabilianti 98% e 99%.

Secondo in classifica è The Big Sick di Michael Showalker, commedia agrodolce su un ragazzo pakistano che si innamora di una ragazza statunitense. Chi invece riesce quasi a ottenere uno score perfetto è Scappa – Get Out, l’horror anti-razzista firmato da Jordan Peele che potrebbe diventare il primo film di genere a vincere il premio Oscar al miglior film, e che intanto ottiene la vetta della classifica di Rotten Tomatoes.

Scappa - Get Out

Questa classifica ovviamente va presa con le pinze. Non solo per le ragioni che abbiamo spiegato all’inizio, ma anche perché è basata sul cinema statunitense, ed è quindi difficilissimo trovare film stranieri (a parte ovviamente quelli inglesi). La prima pellicola non anglofona è lo straordinario Il cliente di Asghar Farhadi, solo diciannovesimo, ma in tutta la classifica se ne contano appena quindici.

Sicuramente ciò che fa più impressione è lo strapotere disneyano: metà dei film nella Top 10 sono suoi, e il numero cresce scendendo nelle posizioni. Questo è un fattore indicativo, non tanto della qualità dei prodotti Disney, quanto delle dimensioni che essa ha ormai raggiunto, avendo inglobato la maggior parte delle più importanti industrie cinematografiche statunitensi. Non bisogna però nemmeno ignorare il fatto che al vertice vi siano due film che trattano, pur in maniera diversissima, il tema del razzismo e dell’integrazione razziale, a testimoniare quanto di questi tempi esse siano questioni vivissime e molto sentite.

Questa e altre notizie su CiakClub.it!

Facebook
Twitter