The Irishman: confermato da Martin Scorsese la fine delle riprese

Attraverso una foto scattata sul set e condivisa su Instagram, Martin Scorsese, annuncia ufficialmente la fine delle riprese di The Irishman, nuovo ed importante progetto targato Netflix, iniziate durante il mese di Agosto a New York. Il film segna il ritorno della coppia Scorsese-De Niro, alla loro nona collaborazione, ben ventitré anni dopo Casinò (se non si considera lo splendido cortometraggio The Audition). Il protagonista de Il Cacciatore interpreterà infatti Frank “The Irishman” Sheeran, killer su commissione per conto della mafia, in tutte le fasi della sua vita grazie all’utilizzo del trucco e degli effetti speciali targati Industrial Light and Magic. Nel cast presenti anche Al Pacino, che interpreterà il famoso gangster Jimmy Hoffa, misteriosamente scomparso nel 1975 e mai trovato (personaggio già interpretato da Jack Nicholson nel ’92 in Hoffa –  Santo o Mafioso? di Danny de Vito) e Joe Pesci, al suo ritorno sulle scene dopo ben otto anni di inattività (l’ultimo lavoro era stato quello in Love Ranch. Il budget stanziato da Netflix per The Irishman è di circa 140 milioni e non è ancora chiaro se verrà distribuito esclusivamente sulla piattaforma streaming o anche nelle sale.

The Irishman

The Irishman racconta la storia di Frank Sheeran (Robert De Niro). A metà degli anni Cinquanta, Sheeran è diventato dirigente della più grande unione sindacale americana, l’International Brotherhood of Teamsters (che rappresenta la categoria degli autotrasportatori). Allo stesso tempo conduceva una vita da criminale: è infatti entrato nelle grazie della famiglia mafiosa dei Bufalino per i quali faceva il sicario. Poco prima della sua morte nel 2003, Sheeran ha confessato di aver ucciso anche Jimmy Hoffa (nel film Al Pacino), sindacalista in affari con la mafia il cui corpo non è stato mai trovato. E’ edito in Italia da Fazi con il titolo L’irlandese – Ho ucciso Jimmy Hoffa, il libro di Charles Brandt sul quale Scorsese ha basato il suo film. Brandt era l’avvocato di Frank Sheeran e lo ha intervistato in diverse occasioni. Leggendo il libro scopriamo di più sulla vita di Sheeran, sul suo passato da soldato impegnato nel secondo conflitto mondiale, gli anni passati a servire la famiglia Bufalino e la confessione dell’omicidio di Jimmy Hoffa, suo amico al quale avrebbe sparato due colpi alla nuca. Sheeran ha confessato l’omicidio ai media: non è mai stato messo sotto processo per quel crimine dal momento che i campioni di sangue trovati sul luogo del presunto delitto non corrispondevano al sangue di Hoffa. Sheeran è morto nel dicembre 2003. Aveva 83 anni ed era malato di cancro.

Questa ed altre notizie su Ciakclub

Facebook
Twitter