The Conjuring – Per ordine del diavolo, la storia vera dietro al film

Stasera, 29 novembre 2023, va in onda in tv The Conjuring – Per ordine del diavolo, ottavo capitolo della saga horror di The Conjuring. Quali vicende reali hanno ispirato questo caso affrontato dai coniugi Warren, investigatori del paranormale? Scoprilo subito!
Ruairi O'Connor in una scena del film The Conjuring - Per ordine del diavolo

Questa sera, 29 novembre 2023, alle 21:20 su Rai 4, va in onda The Conjuring – Per ordine del Diavolo. Si tratta dell’ottavo capitolo dell’universo cinematografico di The Conjuring (che comprende film come Annabelle, The Nun e La Llorona), ma solo del terzo caso, all’interno del franchise, direttamente indagato dai coniugi Warren, investigatori del paranormale realmente esistiti. Tutti i film della saga di The Conjuring seguono casi a cui i Warren dichiarano di aver preso parte, oppure approfondiscono le entità demoniache con cui i Warren avrebbero avuto a che fare in futuro. A quale vicenda sono ispirati i fatti raccontati in The Conjuring – Per ordine del Diavolo?

1981, Connecticut. Il giovane Arne Cheyenne Johnson viene processato per il brutale assassinio di Alan Bono, suo padrone di casa, per cui Arne stesso si dichiara colpevole. Sembra facile, no? E invece il giovane sostiene di essere stato posseduto dal demonio in persona, dunque si, lui è l’esecutore dell’assassinio, ma contro la propria volontà. Il caso, passato alla storia come Demon Murder Trial (ovvero “processo dell’assassinio demoniaco”), è il primo nella storia americana in cui un avvocato, Martin Minnella, difende un cliente su base di possessione demoniaca. Se volete saperne più, da un prospettiva meno horror e più documentaristica, qui trovate la nostra recensione di The Devil on Trial, docu-film Netflix sul caso.

Ad accertare la possessione di Arne furono i Warren, che tempo prima avevano liberato il corpo del dodicenne David Glatzel, fratello minore della fidanzata di Arne, da quello stesso demone che si era poi impossessato del futuro cognato. Dopo tre giorni di processo, il 24 novembre 1981, la giuria dichiarò Arne pienamente colpevole dell’omicidio di Bono, assegnandogli dai 10 ai 20 di prigione per omicidio colposo di primo grado. Nel 1983, fu pubblicato da Gerald Brittle il libro The Devil in Connecticut, con tutti i dettagli del caso. Anni dopo, lo stesso David Glatzel e suo fratello Carl Jr. denunciarono Brittle, dichiarando che l’intera storia della possessione demoniaca fosse una messinscena dei Warren per farsi pubblicità, sfruttando dei problemi di salute psichiatrica di Arne e l’instabilità emotiva della famiglia Glatzel.

E voi, a quale versione credete? Avevate già visto The Conjuring – Per ordine del Diavolo? E sapevate che l’universo di The Conjuring si sta espandendo in collaborazione con la piattaforma HBO Max? Seguiteci per tutte le notizie su film e serie tv!

Facebook
Twitter