Il Suspiria di Guadagnino ha fatto piangere Quentin Tarantino

Il Suspiria di Luca Guadagnino è lontano ancora quattro mesi dalla data d’uscita nei cinema, ma ha già ottenuto la benedizione di niente meno che Quentin Tarantino. In un’intervista al quotidiano La Repubblica, Guadagnino ha rivelato di aver mostrato il suo adattamento, quando ancora era incompiuto, del classico di Dario Argento a Quentin Tarantino. Il regista di Pulp Fiction ha reagito in maniera decisamente forte stando alle parole dell’autore palermitano:

<<L’ho fatto vedere a Quentin Tarantino, un’amicizia nata quando eravamo in giuria a Venezia. Ero nervoso, ma avevo voglia di sentire i suoi consigli. L’abbiamo visto a casa sua e la sua reazione mi ha scaldato. Era entusiasta e alla fine piangeva. Perché è un film dell’orrore, ma anche un melodramma. L’obiettivo era di far osservare l’orrore senza riuscire a distogliere lo sguardo, perché sei coinvolto dai personaggi. Amazon è molto contenta, poi si vedrà>>

La reazione di Tarantino è solamente uno dei complimenti giunti per il remake di Suspiria. Chloë Grace Moretz, che recita nel film, ha dichiarato ad IndieWire lo scorso mese che l’ultimo lavoro di Guadagnino è la cosa più vicina ad un <<moderno Stanley Kubrick>> che abbia mai visto.  <<Sei inserita in un mondo, che posso solamente descrivere come somiliante a Shining per un sacco di motivi>>, ha affermato l’attrice, <<Sei all’interno della mente del regista e rimani fissato là per due circa, e non ci sarà mai niente di simile che tu potrai mai più vedere>>.

Suspiria (1977)

Nel film troviamo Dakota Johnson nei panni di un’aspirante ballerina che riesce a svelare gli oscuri segreti di una compagnia di danza europea. Nel cast troviamo anche Tilda Swinton e Mia Goth. Suspiria uscirà dopo neanche un anno dal debutto nelle sale di Call Me By Your Name, il film che ha consacrato Guadagnino permettendogli di raggiungere quattro nomination agli Oscar d’inizio anno.

Amazon rilascerà il film nelle sale il 2 novembre 2018, giorno dei morti in Italia.

Facebook
Twitter