Street Fighter: in sviluppo la Serie Tv basata sul videogioco

Mark Gordon produrrà una serie tv tratta dal secondo capitolo di Street Fighter, il celebre videogioco creato dalla Capcom.

 

Entrato a pieno titolo nella lista dei videogiochi fondamentali di una generazione, Street Fighter, torna a far parlare di sé. Mark Gordon, infatti – noto produttore esecutivo, tra gli altri,  della fortunata serie tv ABC Grey’s Anatomy – si starebbe occupando dello sviluppo di un progetto serie tv legato al videogioco della Capcom, impegnandosi in prima persona nella produzione e nel procacciamento dei finanziamenti necessari per conto della Entertainment One. 

La squadra di produttori comprende anche  Joey Ansah, Jacqueline Quella e Mark Wooding.

La serie tv si baserà sulla plot del secondo capitolo, Street Fighter II e racconterà le vicende dei quattro celebri protagonisti – Ryu, Ken, Guile e Chun-Li  – impegnati nella battaglia contro il malvagio M. Bison, colui che preside l’organizzazione Shadaloo.

I quattro combattenti dovranno poi misurare le proprie abilità nel World Warrior Tournament, il torneo nel quale si scontrano i migliori guerrieri al mondo.

Il videogioco che ha fatto del grido “Hadooken” il suo marchio di fabbrica, ha venduto oltre 40 milioni di copie sin dal suo debutto nel 1987.

Street Fighter

La trama di Street Fighter II

 Ryu ha diciassette anni, è giapponese e vive su un’isola. Ken ha diciassette anni, è americano ed è il rampollo della ricchissima famiglia Masters. I due si conoscono sin da bambini e hanno una passione che li accomuna, quella per le arti marziali. I due amici, infatti, hanno studiato la lotta presso lo stesso dojo, da bambini, e anche adesso che sono cresciuti e abitano agli antipodi della carta geografica del mondo continuano ad allenarsi e a considerarsi non soltanto due grandi amici ma anche due rivali in continua competizione. Partiti per un viaggio iniziatico allo scopo di allenarsi e incontrare avversari forti con cui battersi, i due attraverseranno la Cina, l’India, la Thailandia e l’Europa incontrando una moltitudine di personaggi straordinari e di combattenti abilissimi, finché non rimarranno invischiati nelle losche trame della Shadowlaw, organizzazione criminale capeggiata dall’enigmatico Bison, dittatore di straordinaria perfidia e dotato di poteri psichici.

Leggi anche Tomb Raider, la recensione del film sulla nascita di Lara Croft

 

Facebook
Twitter