Star Wars: Gli ultimi Jedi floppa in Cina (mercato più importante dopo gli USA)

Star Wars: Gli ultimi Jedi, dopo un modesto avvio di neanche 30 milioni di dollari, sta velocemente sparendo da tutte le sale cinesi.

La saga di Star Wars non ha mai avuto un rapporto semplice con il mercato cinese, dal momento che neanche i due film precedenti avevano ottenuto dei risultati strabilianti. Star Wars: Il Risveglio della Forza era riuscito a portarsi a casa dei buoni incassi (124 milioni di dollari) grazie soprattutto ad una maestosa campagna promozionale: 500 Stormtrooper hanno marciato sulla Grande Muraglia nel 2015. Rogue One invece ne aveva raccolti a “malapena” 69 milioni, anche se nel cast erano stati inseriti attori molto amati in Cina, come Jiang Wen (che interpretava il simpatico Base Malbus) e Donnie Yen (Chirrut Îmwe).

Ora Gli Ultimi Jedi probabilmente non raggiungeranno neanche il traguardo 50 milioni, provocando non poche preoccupazioni alla Disney e a Kathleen Kennedy, che di fatto stanno perdendo il secondo miglior mercato mondiale dopo gli USA. Di certo questo è un fenomeno alquanto particolare, considerato che la saga di Star Wars sforna ogni anno film che si posizionano sempre ai vertici dei botteghini di tutto il mondo (Cina a parte).

Jimmy Wu, Presidente della catena Lumiere Pavilions conferma: “Gli Ultimi Jedi è stato già praticamente tolto da quasi tutti i cinema cinesi. Le sue performance sono state decisamente peggiori del previsto.”  Secondo Wu infatti :” in Cina non c’è un vero e proprio retaggio starwarsiano. Dovranno fare qualcosa di fresco per conquistare il pubblico cinese”.

Star

Il problema quindi è che gli spettatori cinesi sono sprovvisti di una sincera affezione per la saga, e quindi i nuovi prodotti (che si affidano spesso alle vecchie atmosfere della trilogia originale) su di loro non hanno lo stesso appeal che possiedono invece sul pubblico occidentale. In parole povere i cinesi non vedono Il Risveglio della Forza come un “risveglio” e l’interesse, dunque, si deve costruire da zero.

I Sequel di Star Wars, comunque, non sono gli unici prodotti privi di antenati nel mercato Cinese: ci sono film come Jurassic World e Fast & Furious che nonostante questo difetto hanno registrato incassi record (rispettivamente sui 230 e i 390 milioni). I due titoli nominati sarebbero dunque più comprensibili e meno debitori con il passato rispetto per esempio a Gli ultimi Jedi.

Chissà se la Disney prenderà provvedimenti al riguardo.

Per altre notizie seguite CiakClub.

 

 

 

 

Facebook
Twitter