Shailene Woodley torna sul grande schermo con Adrift

Shailene Woodley sta per tornare sul grande schermo. Dopo la parentesi in tv con Big Little Lies, la star di Divergent e Colpa delle Stelle è entrata a far parte del cast di Adrift. Il film, di Baltasar Kormákur, racconta la storia di un naufragio. Il regista di Everest torna, quindi, a raccontare delle avventure umane in condizioni estreme. La pellicola, prodotta da STX Entertainment, uscirà nelle sale statunitensi il primo giugno.

Adrift
Shailene Woodley nel 2016

Sahilene Woodley interpreta il ruolo di Tami Oldham, una marinaia che si trova improvvisamente immersa in uno degli uragani più tragici della storia; si trovava in compagnia del collega Richard Sharp. I due stavano trasportando uno yatch da Tahiti a San Diego quando andarono incontro alla tragedia; era il 1983. La donna si risveglia con la barca danneggiata e cerca, insieme al collega, di salvarsi da una morte quasi scontata. Le speranze di salvezza sono poche.

Adrift è stato scritto da Aaron Kandell, Jordan Kandell e David Branson Smith; è tratto dal libro Red Sky in Mourning: A True Story of Love, Loss and Surival at Sea. Dovrà vedersela con la concorrenza al botteghino di Deadpool 2 e allo spin-off di Star Wars su Han Solo.

Shailene Woodley, dunque, torna a girare un lungometraggio a due anni di distanza da Snowden, di Oliver Stone. La Woodley è tornata sulla cresta dell’onda recentemente per aver ottenuto la sua seconda nomination a un Golden Globe, grazie al suo ruolo in Big Little Lies. La prima candidatura fu in occasione di Paradiso Amaro nel 2011.

Adrift
Shailene Woodley in Big Little Lies

L’attrice divenne famosa molto giovane grazie alla serie La vita segreta di una teenager americana, per poi dare continuità al suo successo con altri young adult come Divergent e Colpa delle stelle. Le sue interpretazioni di spessore, però, le stanno dando ultimamente sempre più visibilità anche in altre tipologie di film e serie tv.

Facebook
Twitter