Sex Education 3: finalmente il trailer!

Sex Education torna con una terza stagione!

È un nuovo anno: Otis fa sesso occasionale, Eric e Adam hanno ufficializzato la loro relazione e Jean sta per avere un bambino. Nel frattempo, la nuova preside Hope (interpretata da Jemima Kirke) cerca di ripristinare gli standard di eccellenza della Moordale, Aimee scopre il femminismo, Jackson si prende una cotta, mentre un messaggio vocale perduto incombe ancora.

La produzione Netflix che, con la sua estetica alla Breakfast club, i colori sgargianti e la moda anni 80, si è esposta sulle tematiche e i tabù legati al sesso, in particolare nell’età adolescenziale, ci riporta dal 17 settembre a Moordale con 8 nuovi episodi.

L’aggressione sessuale, l’importanza del consenso, l’asessualità e la pansessualità: queste sono solo alcune delle tematiche affrontate nella precedente stagione.

La genialità di Laurie Nunn sta proprio in questo: nonostante le tematiche e i contenuti espliciti, lo show non risulta mai eccessivo, anzi, mantiene sempre un tono comico.

Sex Education 3 sarà leggermente diverso dalle altre 2 stagioni.

Questa volta i protagonisti dovranno vedersela con l’arrivo di una nuova preside intenzionata a ristabilire l’ordine in quella che, ormai, è conosciuta come “la scuola del sesso”.

Le uniformi brillanti diventano scure e opache, gli armadietti gialli sono verniciati di grigio… la Moordale colorata e libera diventa ora luogo di oppressione e omologazione.

Aimee Lou Wood interprete di Aimee Gibbs ha raccontato qualche anticipazione sul suo personaggio:

C’è molto empowerment femminile nella terza stagione. Vedremo Amee in azione. Sta scoprendo il femminismo. In questa terza stagione tutti i personaggi femminili stanno cercando di capire in cosa credono e stanno iniziando a lottare per quello che credono sia vero e giusto. Inoltre, stanno diventando tutte più coraggiose e più audaci. E penso che questo sia dovuto dal fatto che le ragazze dello show si sostengano davvero tanto. Tutte ‘muoiono’ l’una per l’altra. Ed è una cosa bellissima da vedere. Scoprono che c’è più potere nell’essere unite che separate. Questo è un messaggio davvero importante

Per tutti i personaggi di Sex Education, questi 8 episodi, saranno motivo di crescita personale e sperimentazione.

Tra i nuovi volti del cast, oltre la preside interpretata da Jemima Kirke, vedremo uno studente non-binary, Cal (Dua Saleh), ed entreranno a far parte della serie anche Indra Ové nel ruolo di Anna, la madre adottiva di Elsie, la sorellina di Maeve; e Jason Isaacs (Star Trek: Discovery).

Tra i temi affrontati, avrà particolare rilevanza quello dell’identità di genere:

È importante parlare di questo tema e sono contenta che questa stagione lo affronti. È necessario discutere sul fatto che non bisogna provare paura e vergogna se decidiamo di non essere quello che il mondo vuole che tu sia“, ha detto Aimee. “Si affronteranno anche il tema degli stereotipi e della vergogna. È importante approfondire, attraverso l’educazione sessuale, la libertà di essere chi vogliamo e lottare per questo“, ha aggiunto Chinenye (Vivienne Odesanya).

Sex Education è un buon modo per riflettere su un argomento che di imbarazzante non ha proprio nulla. Sicuramente una serie da non perdere!

 

Continua a seguirci su Ciakclub.it

 

Facebook
Twitter