Sandra Milo ci lascia, la musa di Fellini si è spenta a 90 anni

Sandra Milo, diva del cinema italiano e musa di Fellini, è morta a 90 anni nella sua casa. I figli hanno annunciato la scomparsa dell’attrice, protagonista di capolavori del cinema d’autore e musa di Fellini
Sandra Milo, attrice e conduttrice italiana

Sono ore di dolore per il cinema italiano, che oggi saluta una delle sue dive più amate: Sandra Milo, che ci ha lasciato nella sua abitazione all’età di 90 anni. L’attrice, che ha segnato l’epoca d’oro del cinema italiano con la sua bellezza e il suo talento, è stata una delle muse ispiratrici di Federico Fellini, con cui ha girato alcuni dei capolavori del cinema d’autore. A dare la triste notizia sono i figli dell’attrice e conduttrice italiana. 

Oggi alle 8:25 del mattino nostra madre è venuta a mancare. Ci ha lasciato serenamente, addormentandosi nel suo letto, nel modo in cui ci aveva espressamente richiesto, circondata dal nostro amore e da quello dei suoi amati cani Jim e Lady“. Queste le parole della famiglia in un post pubblicato su Facebook. “Vi chiediamo di rispettare il nostro immenso dolore e di pregare per la sua anima, rivolgendole un pensiero di luce.

Sandra Milo, nata a Tunisi il 11 marzo 1933, ha esordito sul grande schermo nel 1955 accanto ad Alberto Sordi in Lo scapolo di Antonio Pietrangeli. Da allora, ha recitato in oltre 70 film, dimostrando la sua versatilità e la sua bravura in ruoli drammatici e comici. Per la sua lunga carriera ha ricevuto il David di Donatello alla Carriera nel 2021. Il suo primo successo arrivò nel 1959 con Il generale Della Rovere di Roberto Rossellini, in cui mise tutto il suo talento al fianco di Vittorio De Sica.

Nel 1961, fu la protagonista di Fantasmi a Roma di Antonio Pietrangeli, insieme a Eduardo De Filippo, Vittorio Gassman e Marcello Mastroianni.

Sandra Milo e Federico Fellini

Sandra Milo e Federico Fellini in una foto d'epoca

Ma fu la sua collaborazione con Federico Fellini a consacrarla come una delle icone del cinema italiano. Nel 1963, fu una delle protagoniste di (capolavoro del ’64 di cui trovate una nostra analisi), pellicola che vinse l’Oscar come miglior film straniero. Nel 1965, fu la sorella di Giulietta Masina in Giulietta degli spiriti, il primo film a colori di Fellini. E‘ il 1986, quando tornò a lavorare con il maestro in Ginger e Fred, in cui interpretava una delle amiche di Masina e Mastroianni.

Sandra Milo non era solo una grande attrice, ma anche una donna di grande umanità e generosità. Fu sposata quattro volte e ebbe tre figli: Debora, Ciro e Azzurra. E’ stata anche una grande amica di Bettino Craxi, con cui condivise le battaglie politiche e sociali del Partito Socialista Italiano. Fu sempre vicina ai più deboli e ai bisognosi, sostenendo numerose iniziative umanitarie e benefiche.

Oggi, il mondo dello spettacolo piange la scomparsa di una stella che ha illuminato il cinema italiano con la sua arte e la sua personalità. Sandra Milo rimarrà per sempre nei ricordi e nei cuori di chi l’ha conosciuta e ammirata, come una fonte di ispirazione e di gioia. Il suo sorriso, la sua voce, il suo sguardo non si dimenticheranno mai. 

Grazie Sandra, per averci regalato momenti indimenticabili!

Facebook
Twitter