Terry Gilliam contro i film di supereroi: “Li odio. Sono stronzate”

Durante una recente intervista il regista Terry Gilliam si è schierato contro i film di supereroi, criticandoli duramente.

Il regista Terry Gilliam ha rilasciato alcune dichiarazioni – che certamente faranno discutere – durante un’intervista a CineNando, riportata dal sito IndieWire. Gilliam ha espresso la propria opinione negativa nei confronti dei film di supereroi.

I fan dei film Marvel e DC non saranno contenti di leggere le dichiarazioni del regista, che riguardo al genere cinematografico ha usato le seguenti parole: «Odio i supereroi. Sono una stronzata. Andiamo, crescete! Non saremo teenager per il resto della nostra vita». Gilliam ha poi aggiunto: «È bello sognare di avere grandi poteri. I supereroi fanno tutto per il potere. Questo è quello che non mi piace dei supereroi. Devono battere gli altri potenti supereroi. Dai, un po’ di pace, amore e comprensione è ciò di cui abbiamo realmente bisogno».

Non stupirebbe quindi se titoli come Black Panther, Avengers: Infinity War e Deadpool 2, attualmente molto apprezzati sia da pubblico che da critica, venissero inseriti nella “lista nera” dei film da parte di Terry Gilliam.

terry gilliam

Come sappiamo, il regista di Minneapolis è attualmente impegnato nella promozione del suo film The Man Who Killed Don Quixote, che è stato presentato in anteprima alla 71esima edizione Festival di Cannes, che si è concluso meno di un mese fa.

Ecco la sinossi del film, con un cast composto da Adam Driver, Jonathan Pryce, Stellan Skarsgård e Olga Kurylenko:

Toby è un regista di spot che sta attraversando la Spagna per delle riprese. Durante il viaggio s’imbatte in uno studente che gli da una copia del primo film che Toby realizzò mentre era ancora uno studente: una versione della storia di Don Quixote ambientata in un antico e caratteristico villaggio spagnolo. Commosso Toby parte per un bizzarro viaggio alla ricerca del piccolo villaggio dove aveva girato quel film. Ma presto si troverà coinvolto in una serie di catastrofi. Un uomo anziano convinto di essere Don Chisciotte e che scambia il pubblicitario Toby per il suo fidato scudiero Sancho Panza. I due intraprendono uno strano viaggio tra due dimensioni e, proprio come il famoso cavaliere, Toby inizia a essere talmente coinvolto dal mondo fantastico da non riuscire più a distinguere la finzione dalla realtà.

Questa e altre notizie nella sezione News di CiakClub.it

 

Facebook
Twitter