Ready Player One incassa più in Cina che negli USA

Ready Player One ha debuttato alla grande nel suo primo weekend con incassi internazionali considerevoli, specialmente in Cina.

Il fantasy di Spielberg ha visto il più redditizio weekend d’apertura di sempre in Cina, dove guida i botteghini nazionali con oltre 60 milioni di dollari incassati. Frutto delle 18.200 sale dove è stato proiettato.

Il film è stato rilasciato in contemporanea a livello globale in 62 mercati. 128 i milioni guadagnati dai paesi extra-USA, mentre internamente ha fatto registrare la ragguardevole cifra di 52,3 milioni di dollari. Clamorosamente meno negli Stati Uniti, quindi, che in Cina. In totale la somma nel primo weekend arriva a 180 milioni, superando le vette raggiunte da Pacific Rim: Uprising la settimana scorsa.

Un trend interessante quello espresso da questi ultimi due – in ordine d’uscita – blockbuster americani, che vedono incassi superiori oltreoceano rispetto a quelli fatti registrare nel mercato interno.

Sempre a livello extra-USA, il debutto migliore per Ready Player One spetta alla Corea del Sud, con una stima di 8,1 milioni di dollari incassati, frutto di oltre mille sale. Nel Regno Unito il film ha venduto biglietti per un totale di 7,3 milioni di dollari, provenienti da 1251 sale. 6,1 e 6 milioni di dollari provengono da, rispettivamente, Russia e Francia.

Altri mercati considerevoli includono quello messicano (4 milioni di dollari da 2083 sale), Spagna (3,1 milioni di dollari da 570 sale), Australia (3,1 milioni di dollari da 480 sale) e Italia (3,1 milioni di dollari da 570 sale).

Nel medesimo weekend Pacific Rim: Uprising ha continuato a macinare milioni nei 63 paesi in cui è stato distribuito, raggiungendo i 96,6 milioni d’incassi extra-USA, in due settimane di distribuzione. Il prodotto della Universal ha registrato nei confini nazionali 9,2 milioni di dollari presso 3.708 cinema, durante la sua seconda settimana.

Nel frattempo l’ultimo film Marvel, Black Panther, continua la sua corsa verso nuovi record e sembra incapace di smettere d’incassare. Altri 7,7 milioni di dollari sono arrivati durante l’ultimo weekend. Il settimo.

Assieme agli 11.3 milioni di dollari incassati internamente, arriva a 19 milioni. Per un totale astronomico di 1,27 miliardi di dollari a livello globale, stando ai dati aggiornati la scorsa domenica del primo aprile.

Facebook
Twitter