Rambo è una storia vera? Un personaggio reale ha ispirato il film

Uscito nel 1982 e in onda stasera sul digitale terrestre, Rambo è un film icona e multigenerazionale. Il volto di Sylvester Stallone munito di bandana ha contribuito a sensibilizzare la questione dei veterani sofferenti di trauma post conflitto. Il film e il libro omonimo potrebbero aver preso ispirazione da un vero soldato americano.
Sylvester Stallone nel ruolo di John Rambo

Esce nel 1982, per la regia di Ted Kotcheff, Rambo. Il film andrà in onda stasera sul digitale terrestre. Noi nel frattempo ne approfittiamo per approfondire le origini del leggendario personaggio. L’iconico volto di Sylvester Stallone coronato di fascia rossa ha emozionato generazioni di appassionati. Inoltre, il muscolo e armato fino ai denti veterano di guerra ha fatto per i veri veterani di guerra ciò che quasi nessun altro film aveva fatto. Ha portato all’attenzione generale la questione dei veterani e dei traumi post conflitto con i quali devono convivere.

Negli Stati Uniti, in particolare all’epoca, era un problema molto grave, le cui ripercussioni sono presenti ancora oggi. Il governo non ha mai previsto un sistema di reintegrazione adatto, tantomeno ha investito sulla salute mentale affinché i soldati di ritorno potessero essere seguiti nel gestire i loro traumi vissuti nel conflitto. Invece molti di loro vivono ai margini, considerati pazzi o pericolosi. Nel 1972 lo scrittore David Morrell pubblica First Blood, il romanzo d’ispirazione per i film di Rambo, franchise pluridecennale. Nel nuovo continente il titolo del film è lo stesso del romanzo.

Il tema affrontato nel libro, attraverso sangue e scene d’azione, è esattamente questo. Un veterano del Vietnam deve fare i conti con il fatto che la società che tanto ha difeso rischiando tutto non ha più un posto per lui. Le fonti di ispirazione a eventi realmente accaduti sono più di una.

La vera storia di Rambo

Audie Murphy e le affinità con Rambo

Nel 1945 il giovanissimo Audie Murphy torna dalla Seconda Guerra Mondiale come il più premiato soldato d’America. Il ragazzo ha conosciuto gli orrori più profondi della guerra e ne ha scritto un romanzo autobiografico dal titolo All’Inferno e ritorno. Gli Stati Uniti post conflitto erano in forte crescita economica e la nuova rivoluzione industriale stava conquistando il mondo. Murphy, come tanti all’epoca, trovò il suo posto nel mondo facendo l’attore. Passò il resto della sua vita a raccontare le atrocità della guerra e, spesso e volentieri, a interpretarle sul grande schermo. Infatti i suoi erano principalmente ruoli di guerra.

Muore nel 1971 a seguito di un incidente aereo. L’anno dopo Morrel immagina, attraverso il suo libro, cosa sarebbe potuto succedere, nella peggiore delle ipotesi, se uno come Murphy non avesse avuto il cinema per gestire il suo stress da trauma post conflitto. Nasce così la figura di John Rambo, veterano della guerra in Vietnam, figura iconica della cultura cinematografica in grado di consolidare un ormai veterano del cinema Sylvester Stallone.

Rambo andrà in onda oggi 12 Gennaio 2023 alle ore 21:20 su Italia Uno, canale del digitale terrestre. Anche se non ispirato direttamente alla vita di Murphy, il giovane soldato ha fatto inconsapevolmente da guida per la stesura del personaggio tanto amato. Voi riguarderete il film culto di Kotcheff?

Facebook
Twitter