Ralph Fiennes difende J.K. Rowling: “Non capisco questo odio”

Ralph Fiennes ha rilasciato di recente un’intervista a Telegraph, in cui ha espresso il suo parere circa le polemiche inerenti J. K. Rowling, la quale era stata fortemente criticata per alcune affermazioni su identità di genere (qui recuperate le sue parole e parte della vicenda).

Ralph Fiennes ha dunque dichiarato di non comprendere le parole utilizzate da molti per commentare il pensiero della mamma di Harry Potter: “Non riesco a capire l’odio che le hanno riversato contro. Posso capire le discussioni accese, ma trovo irrazionale quest’epoca fatta di accusa e di bisogno di condanna. Trovo inquietante il livello di dio che la gente esprime su posizioni diverse dalla propria e la violenza del linguaggio verso gli altri”.

Ralph Fiennes ha poi proseguito la sua intervista: “Mi preoccupa l’idea che si decida che alcune opere classiche non siano più attuali. Credo che spesso ci sia una lettura superficiale, come quando si definisce la commedia della Restaurazione? Colonialista, classista e a tratti razzista’. Sono solo opere. Possono essere reinterpretate. È pericoloso etichettare le cose. Questi testi sono lì, sta a noi tirarne fuori l’umanità e tutto ciò che è ancora attuale e veramente rilevante. Se pensate: ‘Questo prodotto non barra le caselle giuste’, allora state sigillando un baule prima ancora di scoprire cosa ci sia dentro. Trovo tutto molto preoccupante”.

jk rowling fotografia harry potterIn ultima battuta, l’attore si è poi espresso a favore di personalità come quelle di Picasso e Henry Miller dichiarando: C’è bisogno di quelle voce che rischiano di essere offensive. Quanto sarebbe triste se mettessimo a tacere tutte quelle voci disposte a scuotere lo scenario, tutte quelle voci pronte a entrarci dentro, facendoci arrabbiare e spingendoci a reagire. Odierei un mondo in cui la libertà di questo tipo dovesse essere soffocata”.

Che ne pensate delle dichiarazioni di Ralph Fiennes? Fatecelo sapere nei commenti!

Per tutte le altre news sul mondo del cinema e molto altro ancora, continua a seguirci sul nostro sito, CiakClub.

Facebook
Twitter