Oscar 2021: pronostici e considerazioni sui possibili favoriti

L’infausto anno 2020 ha gravato su tutta l’industria cinematografica e di conseguenza anche sugli Oscar 2021. I film usciti sono molto meno, l’Academy ha modificato alcune regole sui requisiti per partecipare e la finestra stessa della cerimonia slittata di più di un mese. Gli Oscar 2021 però si faranno comunque, noi addetti al lavoro siamo ugualmente chiamati a seguirli e, nonostante l’interesse sia ovviamente inferiore (per mille motivi validi) a quello degli altri anni, il fascino dell’evento rimane invariato.

Andiamo dunque a vedere i favoriti a oggi nelle categorie principali, tenendo conto delle tendenze notate fino  a ora e dei vari precursors che abbiamo potuto vedere fino a questo momento.

N.b – Mancano ancora vari precursors, soprattutto i premi dei sindacati: i SAG e i DGA, mentre son già stati comunicati i vincitori dei PGA.

Per leggere tutte le nominations cliccate qua

Questo articolo riceverà un aggiornamento qualche giorno prima della Notte degli Oscar 2021, in quella data ci sbilanceremo anche sugli Oscar tecnici che qua rimarranno fuori.

 Miglior Film d’Animazione

Copertina di Soul

Previsioni al 27 marzo

Per il Premio Oscar al Miglior film d’Animazione si va incontro a un’ennesima vittoria in casa Pixar. Soul a oggi non sembra aver alcun vero rivale, nonostante la cinquina sia di un livello altissimo a partire dallo splendido Wolfwalkers fino a arrivare all’altro titolo Pixar, Onward.

Favorito – Soul

Possibile Sorpresa – Wolfwalkers

 Miglior Film Internazionale

Previsioni al 27 marzo

Con l’esclusione di Minari da questa categoria (in cui aveva trionfato ai Golden Globe) rimane un grande favorito, la splendida opera danese Un Altro Giro forte anche della sorprendente candidatura di Thomas Vinterberg come Miglior Regista. A inseguire abbiamo il primo film a trattare il massacro di Srebrenica, il bosniaco Quo Vadis, Aida?

Favorito – Un Altro Giro di Thomas Vinterberg (Danimarca)

Possobile Sorpresa – Quo Vaidis, Aida? di Jasmila Zbanić (Bosnia ed Erzegovina)

 Miglior Sceneggiatura Non Originale

Foto di Chloé Zhao

Previsioni al 27 marzo

Come in molte altre categorie agli Oscar 2021 anche in Miglior Sceneggiatura Non Originale potremmo vedere il trionfo di Nomadland. One night in Miami sarebbe potuto essere un buon rivale ma ha visto le sue possibilità ridursi a seguito della non candidatura come Miglior Film. Possibilità invece per The Father, uscito molto rafforzato dalle nominations. Ai WGA (i premi del sindacato degli sceneggiatori) Nomadland non era eleggibile come The Father e c’è stato il trionfo del seguito di Borat. Indicazioni più precise potremmo averle in seguito ai Bafta. In caso di vittoria Chloé Zhao sarebbe la prima a vincere il premio come unica sceneggiatrice del film da Emma Thompson nel 1995.

Favorito – Nomadland

Possibile Sorpresa – The Father, Borat

Miglio Sceneggiatura Originale

Previsioni al 27 marzo

Lotta molto serrata in questa categoria che vede Promising Young Woman come favorito, dopo la vittoria ai WGA e ai Critics Choice Awards. A inseguire abbiamo il fenomeno molto amato dalla Academy Aaron Sorkin con Il Processo ai Chicago 7. Continuiamo però a tener d’occhio Minari che potrebbe ribaltare le cose da qua al prossimo 25 aprile (soprattutto dopo i SAG).

Favorito – Promising Young Woman

Possibile Sorpresa – Il Processo ai Chicago 7, Minari

Miglior Attrice non Protagonista

Maria Bakalova nel sequel di Borat

Previsioni al 27 marzo

Questa è senza dubbio la categoria più difficile su cui fare previsioni in ottica dei prossimi Oscar 2021. Glenn Close è arrivata a otto nominations senza vittorie ma ci pare difficile che ottenga la sua statuetta per un film così criticato (tanto da valerle anche una candidatura ai Razzie Awards per la stessa interpretazione). Il premio a Amanda Seyfried potrebbe essere il “premio di rappresentanza” per Mank ma sembra comunque una scelta particolare visto il curriculum pregresso dell’attrice. In caso di grande serata per Minari non è da escludere il premio a Yuh-Jung Youn. Le due rimanenti, Maria Bakalova per il sequel di Borat e Olivia Colman per The Father, ci paiono però i due nomi più papabili. Il tutto in attesa di Bafta e Sag che qua potrebbero aiutare molto a livello di indicazioni.

Favorita – Olivia Colman per The Father

Possibile Sorpresa – Maria Bakalova per Borat seguito di Film Cinema

Miglior Attore non Protagonista

Previsioni al 27 marzo

Questa è senza dubbio la categoria le cui nominations hanno portato il maggior numero di sorprese. Partendo dalla candidatura di Lakeith Stanfield di Judas and the Black Messiah, proposto e atteso nella categoria Miglior Attore e invece senza alcuna spiegazione ce lo troviamo qua. Il suo nome potrebbe andare a disturbare il non protagonista dello stesso film, il favoritissimo Daniel Kaluuya. Altra sorpresa è quella di Paul Riaci per Sound of Metal. In caso di split di voti tra i due attori di Judas and the Black Messiah allora potrebbe approfittarsene Sacha Baron Cohen per Il Processo ai Chicago 7, forte anche dell’entusiasmo che si porta dietro per il lavoro su Borat.

Favorito – Daniel Kaluuya per Judas and the Black Messiah

Possibile sorpresa – Sacha Baron Cohen per Il Processo ai Chicago 7

Miglior Attrice Protagonista

Carey-Mulligan-in-Promising-Young-Woman

Previsioni al 27 marzo

Bellissima la lotta agli Oscar 2021 per la categoria Miglior Attrice. Qua per fare previsioni accurate sarà fondamentale l’apporto dei SAG, visto anche che le uniche due candidate sia agli Oscar che ai Bafta sono la McDormand e la Kirby. Molto interessante la possibile scommessa su Andra Day per The United States vs Billie Holiday ma per noi la favorita è Carey Mulligan per la grande interpretazione in Promising Young Woman.

Favorita – Carey Mulligan per Promising Young Woman

Possibile Sorpresa – Andra Day per The United States vs Billie Holiday

Miglior Attore Protagonista

Previsioni al 27 marzo

Questa è l’unica categoria degli attori dove le nominations agli Oscar 2021 corrispondono a quelle dei SAG. Il percorso sembra segnato e pare portare alla vittoria postuma di Chadwick Boseman per la sua meravigliosa interpretazione in Ma Rainey’s Black Bottom. L’unica possibile sorpresa potrebbe essere Anthony Hopkins che grazie alla sua interpretazione in The Father è il più anziano della storia a essere nominato in questa categoria.

Favorito – Chadwick Boseman in Ma Rainey’s Black Bottom

Possibile Sorpresa – Anthony Hopkins in The Father

Miglior Regista

Immagine tratta da Nomadland

Previsioni al 27 marzo

Prima volta che nella cinquina come Miglior Regista entrano due donne, Chloé Zhao per Nomadland e Emerald Fennel per Promising Young Woman (al suo esordio dietro la macchina da presa). Interessante la presenza del danese Thomas Vinterberg per Un Altro Giro. Questa è una delle categoria dove il premio pare più “scontato”. La Zhao a partire dal Leone d’Oro a Venezia non sembra aver avuto alcun rivale possibile come Miglior Regista.

Favorita – Chloé Zhao per Nomadland

Possibile Sorpresa – Emerald Fennel per Promising Young Woman

Miglior Film

Previsioni al 27 marzo

A oggi Nomadland pare il favoritissimo anche per aggiudicarsi il premio più importante di Miglior Film. Soprattutto dopo essersi aggiudicato il PGA, uno degli indicatori più importanti in assoluto in ottica Oscar. Certo non mancano i casi in cui il premio dei produttori non è andato a chi poi si è aggiudicato l’ultima statuetta (come lo scorso anno con Parasite) ma in questi Oscar 2021 non pare che ci saranno sorprese in questo senso. La strada è però lunga ancora e mai dire mai. Nel caso ci fosse uno split tra Miglior regia e Miglior Film (piuttosto frequente negli ultimi anni) gli underdog più affidabili sono Promising Young Woman, Il Processo ai Chicago 7 e Minari.

Favorito – Nomadland

Possibile Sorpresa – Minari, Promising Young Woman, Il processo ai Chicago 7

 

Facebook
Twitter