Neil Blomkamp apre al sequel di District 9: ovvero District 10

Neil Blomkamp è l’autore della modernissima trilogia fantascientifica che comprende i film Humandroid, Elysium e District 9: quest’ultimo gli è anche valso una nomination all’Oscar nella categoria miglior sceneggiatura non originale.

Ebbene con un tweet ha voluto far sapere ai suoi fan che sta lavorando alla stesura di un nuovo lungometraggio, continuo proprio di District 9, ovvero District 10.

Ecco il tweet di Neil Blomkamp:

A tal proposito è bene ricordare quanto affermato dal regista nel 2015 circa il possibile continuo di District 9, proprio per il successo riscontrato tra pubblico e critica:

“Ho un’idea per District 10 davvero bella. Il problema è che per me Humandroid è l’ultimo capitolo di una trilogia stilisticamente coerente. Chi più chi meno, i miei ultimi tre film possedevano l’idea di una popolazione oppressa da un élite. In Humandroid il concetto non è particolarmente presente, ma lo considero comunque parte della trilogia. Quindi mi piacerebbe andare aventi con District 10 – ho tutta l’intenzione di realizzarlo, ho solo bisogno di trovare il momento giusto – non voglio tornare a Johannesburg e girare una cosa simile al precedente. In quel film l’oppressore diventava l’oppresso. Creare quel mondo è stato quasi involontario ed è quello il modo in cui preferisco lavorare.L’idea era matura, follia creativa e ci sono voluti degli anni per elaborare tutto quello. La storia che ho adesso tra le mani è esattamente quella che vorrei vedere da fan del film, credo.”

Come possiamo notare dal tweet nel sequel ci sarà il fedelissimo Sharlto Copley, amico di Neil Blomkamp, attore e produttore cinematografico sudafricano, già presente in District 9, Elysium e Humandroid, come doppiatore del robot protagonista.

E voi, cosa ne pensate di questo nuovo progetto del talentuosissimo Neil Blomkamp? Riuscirà a bissare il successo del precedente capitolo?

Fatecelo sapere nei commenti e, per questa ed altre interessanti news, venite a trovarci sul nostro sito: Ciakclub.

 

Facebook
Twitter