Black Widow e altri film in anteprima per i giocatori NBA?

L’emergenza Coronavirus ha decisamente cambiato i piani sia della stagione cinematografica che di quella NBA: ma in che modo questi due mondi, spesso estremamente distanti tra loro, potrebbero incrociarsi?

Ebbene la ripresa del campionato di pallacanestro più famoso al mondo avverrà ad Orlando, agli ESPN World Wide Sports, nel parco di Disney World.

22 squadre, quelle con ancora possibilità di qualificarsi ai playoffs, saranno in una sorta di “bolla” che li isolerà, per evitare qualsiasi tipo di contagio: ciò implicherà ovviamente la necessità di rimanere isolati durante l’intero svolgimento del campionato, fino alla sua conclusione.

Per rimediare a tutto ciò l’NBA garantirà ai giocatori e allo staff di ogni franchigia una lunga serie di attività interne e ogni genere di comfort possibile e, come riferisce Keith Smith:

“L’intrattenimento esterno, tra cui band, DJ e comici, sarà portato all’interno di Disney World. I dettagli sono in fase di negoziazione con la NBA. Oltre a ciò Disney renderà disponibili dei film per i giocatori e le loro famiglie. Si tratterà probabilmente di film non ancora proposti al pubblico, tra cui Black Widow della Marvel.”

Sicuramente una mossa coraggiosa da parte di Disney, vista e considerata l’attesa e, di conseguenza, la necessaria segretezza che accompagna l’uscita di ogni pellicola del colosso di Burbank.

Visualizza immagine di origine

Altro fattore di rischio è la decisione di non rilasciare la pellicola prima di novembre 2020, il che la renderebbe visibile a molte persone mesi prima della sua uscita nelle sale di tutto il mondo, sottoponendo il prodotto Marvel al rischio spoiler.

Per i problemi legati agli spoiler sarebbe più plausibile la proiezione di Mulan, la cui storia è già nota.

Insomma ancora non si hanno notizie certe, ma pare che oltre a Space Jam 2, l’NBA incrocerà il percorso del cinema ancora per un po’.

Per questa ed altre interessanti news, seguiteci su Ciakclub.

 

Facebook
Twitter