Michael Moore su Donald Trump: “Deve pagare per le sue azioni”

Il mondo intero ha seguito l’insediamento alla Casa Bianca del neo Presidente Joe Biden, avvenuto nelle scorse ore. E mentre Donald Trump abbandonava la scena per ritirarsi nella sua dimora in Florida, Michael Moore ha commentato tramite un post l’operato dell’ex Presidente, ricollegando il tutto soprattutto a quanto avvenuto il 6 Gennaio scorso, quando i suoi sostenitori sono entrati a Capitol Hill.

“Ha lasciato la Casa Bianca per sempre” – ha scritto il regista Miachel Moore nel post su Twitter che potete vedere qui sotto – “Sono state le persone a mandarlo via. Ora vola sopra i rottami che ha creato, sapendo che non abbiamo ancora finito con lui. Processo. Arresto. Prigionia. Deve pagare per le sue azioni, e questa per lui sarebbe la prima volta”.

Di seguito il tweet in questione:

Qui un altro tweet sempre dal profilo di Michael Moore, pubblicato nelle scorse ore:

Le parole del regista sono state piuttosto forti, dunque, nei confronti di D. T. Ma questa non è certamente la prima volta che Michael Moore si scaglia contro l’ex Presidente degli Stati Uniti d’America. Difficile dimenticare, infatti, quando nel 2018 il regista aveva dato vita al documentario Fahrenheit 11/9 (scritto e diretto da lui). Dopo aver scandagliato il tema delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America del 2016, di cui per altro si era precedentemente occupato nell’altro documentario, Michael Moore in Trumpland, il regista aveva inoltre paragonato l’ascesa di Adolf Hitler con Donald Trump. Il risultato finale a cui giunse era che Trump fosse un importante pericolo per la democrazia d’America. Pensiero che non sembra cambiato negli anni.

E voi cosa ne pensate delle parole di Michael Moore? Fatecelo sapere nei commenti!

Per tutte le altre news sul mondo del cinema e molto altro ancora, continua a seguirci sul nostro sito, CiakClub.

Facebook
Twitter