Il regista Michael Anderson è morto a 98 anni

Il regista Michael Anderson, candidato all’Oscar nel 1957 per il suo lavoro in Il Giro del Mondo in 80 giorni e mente dietro il classico fantascientifico La Fuga di Logan, è morto a 98 anni. È scomparso nella sua residenza canadese in seguito a complicazioni cardiache.

Michael Anderson ha avuto una carriera estremamente prolifica, dirigendo film di guerra come: I guastatori delle dighe (che la British Film Institute ha nominato uno dei migliori film britannici del ventesimo secolo); Fuoco sullo Yangtse; Operazione Crossbow.

Vasta altresì la sua produzione thriller: I Giganti del mare (1959); Quiller Memorandum (1966); Acqua alla gola (1958); L’uomo venuto dal Kremlino, quest’ultimo uno dei film preferiti di Papa Giovanni Paolo II.

L’uomo venuto dal Kremlino (1968)

Nato nel 1920 in una famiglia di teatranti, Anderson ha cominciato a lavorare nell’industria cinematografica come attore durante gli anni ’30. Nel 1938 ha cominciato a lavorare dietro la cinepresa in qualità di aiuto regista. Durante la Seconda Guerra Mondiale, mentre era in servizio per l’esercito di Sua Maestà, incontrò Peter Ustinov da cui derivò una collaborazione artistica decisamente fruttuosa.

Uno dei loro prodotti fu Private Angelo del 1949, che lanciò la sua carriera di regista. Anderson divenne noto al grande pubblico con il dramma bellico del 1955, I guastatori delle dighe, in cui troviamo Richard Todd e Michael Redgrave. Il film fece registrare l’incasso più alto presso i botteghini britannici nel 1955.

Ha anche lavorato per la televisione, dirigendo le apprezzatissime miniserie Sword of Gideon Young Catherine con Vanessa Redgrave nei panni dell’Imperatrice Elisabetta.

Il giro del mondo in 80 giorni (1956)

Parlava fluentemente quattro lingue (inglese, francese, italiano e tedesco), frutto delle sue esperienze e di una vita multiculturale vissuta fra l’Europa, gli Stati Uniti e, negli ultimi anni, Canada.

Anderson è sopravvissuto alla sua terza moglie, l’attrice Adrianne Ellis; a suo figlio, Michael Anderson Jr.; ai suoi figliastri Christopher Anderson e Laurie Holden. Quest’ultima è anche apparsa in serie TV del calibro di  X-FilesThe Shield e Walking Dead.

Facebook
Twitter