Mary and the Witch’s Flower: scena esclusiva del film di Yonebayashi, ex regista Ghibli

Nuova scena mozzafiato del primo film dello Studio Ponoc, centro d’animazione dove sono confluiti la maggior parte degli artisti Ghibli.

Mary and the Witch’s Flower” è il primo film dello studio Ponoc, studio d’animazione formato nel 2015 da Yoshiaki Nishimura e Hiromasa Yonebayashi, rispettivamente un ex-produttore dello Studio Ghibli e un’animatore nonché regista dei film (Ghibli) “Arietty” e “Quando c’era Marnie“. Qualche giorno fa è stata distribuita una scena esclusiva del film (diretto da Yonebayashi) di quasi tre minuti. Potete vederla qui sotto:

Da come si può chiaramente notare nel video, il film riprenderà lo stile visivo di vecchie glorie come “Ponyo sulla scogliera“, “La Città Incantata” e “Principessa Mononoke“. Inoltre la trama sembrerebbe prendere in prestito anche alcuni tratti e elementi ricorrenti di “Kiki-consegne a domicilio“. Il film animato, infatti, racconta la storia di Mary Smith una ragazzina di dieci anni che trascorre delle noiose vacanze presso la casa di campagna della zia. Un giorno però, dopo aver trovato un gattino, uno strano fiore azzurro e una scopa volante, entrerà in contatto con un mondo segreto, dove le arti magiche sono insegnate a scuola.

 

scena

“Mary and the Witch’s Flowers” è tratto da un romanzo per ragazzi dell’inglese Mary Stewart, mentre la sceneggiatura per l’adattamento cinematografico è curata da Riko Sakaguchi, che aveva precedentemente lavorato nell’ultimo film di Isao Takahata, “La storia della principessa splendente” (2013).

Dopo una fase di distribuzione incerta, il film sembrerebbe uscire nelle sale italiane a marzo di quest’anno. L’Italia, infatti, negli ultimi tempi si sta aprendo spesso ad opere d’animazione orientali: qualche tempo fa è successo per film come “In questo angolo di mondo” e “A silente Voice“, che (anche se per soli due giorni) sono stati accolti nei nostri cinema. Ricordiamo che questi film e “Mary and the Witch’s” Flower” sono tutti titoli in corsa nella sezione Miglior film d’animazione degli Oscar 2018.

Per altre news seguite Ciakclub.

Facebook
Twitter