Marilyn Manson è stato eliminato da American Gods e Creepshow

Ieri l’attrice Evan Rachel Wood ha affidato ad un post su Instagram il racconto degli abusi sessuali perpetrati dalla rockstar Marilyn Manson ai suoi danni. Alla sua condanna hanno fatto seguito le denunce di altre quattro donne. Il mondo dei media sta quindi prendendo atto del fatto ed è di oggi la notizia che il musicista sia stato tagliato sia da American Gods che da Creepshow.

Marilyn Manson ha infatti preso parte a due episodi della terza stagione di American Gods. In teoria l’attore avrebbe dovuto recitare anche in un terzo episodio che, al momento, è stato messo in stand-by dalla produzione. Così un portavoce di Starz, emittente della serie, ha infatti giustificato l’interruzione. “Per via delle accuse mosse contro Marilyn Manson abbiamo deciso di rimuovere la sua performance dal restante episodio in cui è presente, che avrebbe dovuto andare in onda più avanti in questa stagione: Starz è inequivocabilmente dalla parte delle vittime degli abusi.”

Marilyn Manson e Ian McShane in una scena di American Gods 3
Marilyn Manson e Ian McShane in una scena rimossa di “American Gods 3”

Oltre alla partecipazione ad American Gods, Marilyn Manson era previsto per una parte anche in Creepshow. Anche in questo caso il suo ruolo sarà rimpiazzato da un altro attore e non andrà in onda.

Le conseguenze delle azioni della rockstar non si limitano al campo audiovisivo. Pure la Loma Vista Recordings, casa discografica di Manson, ha deciso di rescindergli il contratto.

Per chi non fosse a conoscenza dei fatti di ieri, questo il messaggio scritto da Evan Rachel Wood su Instagram. “Il nome del mio aggressore è Brian Warner, noto anche al mondo come Marilyn Manson. Ha iniziato a manipolarmi quando ero ancora una adolescente ed ha abusato di me in modo orribile per anniHa iniziato ad adescarmi quando ero un’adolescente e ha orribilmente abusato di me per anni. Mi ha fatto il lavaggio del cervello, mi ha manipolata per sottomettermi. Non voglio più vivere con la paura dei ricatti o di una rappresaglia. Sono qui per accusare quest’uomo pericoloso e quelli che gli hanno permesso di fare ciò che ha fatto, prima che possa rovinare altre vite. Sono dalla parte delle vittime che non vogliono più restare in silenzio.”

Per news e altri approfondimenti dal mondo del cinema e delle serie tv, continuate a seguirci su CiakClub.it!

Facebook
Twitter