La favorita: spiegazione del finale del film con Emma Stone

In onda questa sera La favorita, pellicola del 2018 diretta da Yorgos Lanthimos e interpretata dalla grande Emma Stone. La favorita ha ricevuto ottimi consensi da pubblico e critica, ricevendo ben 10 candidature agli Academy Awards. Ma qual è la trama del film? E qual è la spiegazione del finale?
Emma Stone in una scena del film La favorita

In onda questa sera, 4 giugno 2024, alle 21:15 su Rai 5 La favorita, pellicola diretta da Yorgos Lanthimos e interpretata dalla grande Emma Stone. Presentato in concorso alla 75esima edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, La favorita è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 23 novembre 2018, mentre in Italia è uscito nelle sale il 24 gennaio 2019.

Il film ha ricevuto ottimi consensi di pubblico e critica, ricevendo 10 candidature agli Oscar 2019 (vincendo quello per la Miglior Attrice Protagonista a Olivia Colman), 12 candidature ai Premi BAFTA e 5 candidature ai Golden Globe. Oltre a Emma Stone e Olivia Colman, di cui abbiamo stilato la lista dei cinque migliori ruoli tra cinema e televisione, sono presenti nel cast del film: Rachel Weisz, Nicholas Hoult, Joe Alwyn, Mark Gatiss e James Smith.

Ma qual è la trama de La favorita? E soprattutto, qual è la spiegazione del finale del film? Scopriamolo insieme!

Di cosa parla La favorita

Ci troviamo all’inizio del XVIII secolo. Mentre si consuma la sanguinosa guerra con la Francia, la regina Anna Stuart (Olivia Colman) è completamente in balia della sua seducente “favorita”, Lady Sarah Churchill (Rachel Weisz), moglie del generale Marlborough e sostenitrice dei Whigs. Tra le due si insinuerà Abigail Masham (Emma Stone), cugina decaduta di Sarah.

Inizialmente Abigail sarà costretta a fare la sguattera in cucina, ma grazie a una serie di inganni riuscirà a entrare nelle grazie della regina e a prendere il posto di Sarah nel ruolo di favorita. Grazie ad Abigail a trionfare sarà così il partito dei Tories, mentre i Marlbrough verranno condannati all’esilio. Sarah cercherà vendetta?

La spiegazione del finale de La favorita

Dopo essere riuscita a bandire dal regno Sarah e a ottenere il ruolo di favorita della regina, Abigail è ormai una nobile. Tuttavia al contrario di Sarah che conduceva un regima casto e puro, Abigail decide di condurre una vita lussuriosa, mettendo in primo piano il bene personale e non quello del regno. La nuova favorita inizia infatti a occuparsi dei suoi doveri in maniera del tutto superficiale e incompetente.

Anna Stuart si renderà però presto conto dell’errore commesso. Vedendo Abigail maltrattare per gioco uno dei conigli, la regina prenderà consapevolezza della reale natura della ragazza. Sul finale la vedremo così rivolgersi ad Abigail con tono minaccioso obbligandola a massaggiarle le gambe: nonostante sia diventata una nobile, Abigail rimarrà per sempre una serva nelle mani della regina.

Sarah e Abigail rappresentano quindi due facce della stessa medaglia per Lanthimos: da un lato una delle persone più influenti della storia inglese, tra le amiche più care di Anna Stuart, presentata da Lanthimos come una predestinata fin dalle prime scene del film; dall’altro, invece, abbiamo una donna partita dal basso e costretta per questo a sporcarsi le mani per arrivare fin dove è giunta la cugina.

Sarah e Abigail sono entrambe perfide e manipolatrici: la differenza sta tutta nell’adattamento al contesto in cui si trovano. Sarah sa gestire le sue pulsioni ed è completamente a suo agio a vivere nell’alta società, perché quella posizione le appartiene e le spetta da sempre. Abigail, al contrario, ha dovuto scalare molte posizioni per arrivare fin lì e la sua ingordigia le si ritorcerà contro ributtandola inevitabilmente in fondo alla gerarchia sociale.

Non perdetevi questa sera La favorita di Yorgos Lanthimos, di cui potete recuperare la nostra recensione dell’ultimo film presentato a Cannes!

Facebook
Twitter