Johnny Depp regista: prime FOTO sul set con Scamarcio e Pacino!

Johnny Depp ha sempre dimostrato una certa poliedricità nel suo lavoro di attore, per i tanti ruoli interpretati. Tuttavia, dimostra di esserlo anche in campo registico, dopo tanto tempo, dirigendo il film drammatico biografico sull’artista italiano Amedeo Modigliani, intitolato Modi.
Johnny Depp sul set del film MODI, con Riccardo Scamarcio e Al Pacino

Non c’è mai bisogno di grosse presentazioni quando si parla di un attore del calibro di Johnny Depp. Un interprete eclettico che, nel corso della sua lunga – e a tratti frastagliata – carriera si è sempre messo in gioco in ruoli diversi, dimostrando tutto il suo talento. Questa volta, però, ha deciso di dimostrare la sua poliedricità cimentandosi nella regia di un film drammatico biografico, intitolato Modi, che racconta la vita e le difficoltà dell’artista italiano Amedeo Modigliani. Non un compito propriamente facile, bisogna ammettere.

Johnny Depp, Al Pacino e Riccardo Scamarcio sul set del film MODI

L’attore del Kentucky si è preso una bella responsabilità e anche un importante rischio, dedicandosi ad un biopic del genere, soprattutto se pensiamo al fatto che torna alla regia di un lungometraggio dopo circa ventisette anni da Il coraggioso, ricordando che, inoltre, si tratta, comunque sia, del suo secondo lungometraggio da regista. Ma non abbiamo dubbi che lui sappia quello che sta facendo e aspettiamo fiduciosi.

Dalle prime foto che sono uscite dal set, possiamo già notare due importanti membri del cast. Al Pacino interpreta un ruolo secondario, ossia quello di un collezionista d’arte francese, conosciuto come Maurice Gangnat, mentre il nostro amato Riccardo Scamarcio si calerà nel ruolo del pittore protagonista. D’altronde non è la prima volta che l’attore nostrano interpreta un pittore, se pensiamo al mosaico cinematografico L’Ombra di Caravaggio.

Luisa Ranieri e Johnny Depp sul set del film MODI

La trama, secondo quanto emerso dal comunicato stampa, dovrebbe seguire la vita dell’artista nel giro di quarantotto ore, in una Parigi devastata dalla guerra, il rapporto con i suoi compagni bohémien e l’incontro con il collezionista interpretato dall’attore italoamericano. Il regista ha anche affermato quanto questa esperienza cinematografico sia appagante e trasformativa, ringraziando tutto il cast, la troupe e i produttori.

Non ci resta che aspettare per poter vedere Modi, il biopic diretto da Johnny Depp. Nel frattempo, però, ne approfitteremmo per buttare un occhio sulle uscite di questo gennaio al cinema.

Facebook
Twitter