J.K. Simmons su un suo possibile ritorno in Spider-Man

J.K. Simmons, che ha dato il volto al divertentissimo personaggio J. Jonah Jameson nella trilogia di Sam Raimi su Spider-Man, era stato protagonista di un cammeo durante i titoli di coda di Spider-Man: Far From Home.

A tal proposito gli è stato chiesto se si aspetta di essere nuovamente l’irascibile direttore del quotidiano presso il quale lavora Peter Parker:

“Non so è il caso di usare la parola “aspettarci”. Quando ho firmato per questo cammeo ho firmato un contratto con un’opzione per due sequel, che è una cosa abbastanza tipica. Ti prendi questo impegno, ma non significa necessariamente che ti richiamino: dipende se decidono di usare il tuo personaggio o no. Sarebbe fantastico avere l’opportunità di fare da ponte con la versione precedente, ma dipenderà da come si evolveranno le cose.”

Visualizza immagine di origine

Insomma se ci sarà o meno J.K. Simmons nella prossima pellicola non ci è dato saperlo, nel frattempo però, a proposito di Spider-Man: Far From Home, ecco la trama per chi se lo fosse perso:

Peter Parker (Tom Holland) alias Spiderman, otto mesi dopo gli avvenimenti di Avengers: Endgame è tornato alla sua vita di sempre, dividendosi tra la scuola e le imprese da amichevole eroe di quartiere. Condivide la nostalgia per il defunto Tony Stark/Ironman con Happy (Jon Favreau), ex guardia del corpo del supereroe miliardario e braccio destro di Nick Fury (Samuel L. Jackson). Proprio Fury cerca di arruolare Peter nella battaglia contro una nuova minaccia per il pianeta Terra, gli Elementali, creature costituite dai quattro elementi: acqua, fuoco, aria e terra, che hanno il potere di distruggere un intero pianeta.
Parker però non si sente all’altezza, vuole vivere la sua vita di ragazzo qualunque e parte per una gita a Venezia con la scuola, pensando di cogliere l’occasione per dichiararsi alla compagna di classe MJ (Zendaya), di cui è da tempo innamorato. Proprio nella città italiana, Peter ha modo di vedere l’Elementale acquatico in azione, ma fortunatamente tutta la sua forza distruttiva viene fermata da un uomo di un’altra dimensione chiamato Quentin Beck (Jake Gyllenhaal), che è riuscito a sconfiggere anche gli Elementali di terra e di aria. Dopo un intervento persuasivo di Fury, Spiderman si unisce alla squadra contro l’ultimo Elementale rimasto, quello di fuoco, che ha distrutto il pianeta di Beck, mentre prosegue la gita scolastica a Praga. I due supereroi affrontano il mostro e, dopo un estenuante combattimento, riescono a sconfiggerlo. Festeggiano la vittoria e Peter pensa di aver trovato quello che finalmente può essere considerato l’erede di Ironman, quindi consegna gli occhiali di Tony a Quentin, con cui è possibile controllare l’intelligenza artificiale a capo di tutte le tecnologie Stark. Ma niente è come sembra e Spiderman si ritroverà a fare i conti con una pericolosa situazione, dove la realtà si confonde con l’illusione. Il ragazzo dovrà decidere se accettare la sua natura di supereroe, se essere uno degli Avengers e combattere senza riserve per la salvezza dell’umanità.

E a voi, piacerebbe rivedere J.K. Simmons in Spider-Man?

Seguiteci su Ciakclub.

Facebook
Twitter