I 50 migliori film del 2023 secondo Sight and Sound [CLASSIFICA]

Tra le riviste più autorevoli in campo cinematografico, Sight and Sound da sempre fa da corollario alle annate con le proprie classifiche. Per stilare i migliori 50 film del 2023 ha unito il parere di 100 critici internazionali e ovviamente non mancano piacevoli sorprese oltre a prevedibili certezze.
Lily Gladstone e Leonardo DiCaprio in una scena del film Killers of the Flower Moon

Si avvicina quel periodo dell’anno che tutti i cinefili aspettano. No, non stiamo parlando del Natale ma del momento in cui si inizia a stilare la classifica dell’anno cinematografico. E a questo rituale annuale non può mancare l’apporto di una delle testate più autorevoli di settore che ha decretato quali sono i migliori film del 2023.

Nota soprattutto per le classifiche decennali sui miglior film della storia (l’ultima in ordine di tempo ha premiatoJeanne Dielman, 23 Quai du Commerce, 1080 Bruxelles), la rivista britannica Sight and Sound si è basata sul voto di 100 critici internazionali che hanno stilato un elenco di 50 titoli. All’interno film di ogni paese, ordinati a seconda dell’apprezzamento e permettendo anche dei pari merito. Ecco la classifica completa:

  • Killers of the Flower Moon (Martin Scorsese)
  • The Zone of Interest (Jonathan Glazer)
  • Past Lives (Celine Song)
  • Poor Things (Yorgos Lanthimos)
  • Oppenheimer (Christopher Nolan)
  • Barbie (Greta Gerwig)
  • Passages (Ira Sachs)
  • Anatomy of a Fall (Justine Triet)
  • Do Not Expect Too Much from the End of the World (Radu Jude)
  • May December (Todd Haynes)
  • Close Your Eyes (Víctor Erice)
  • All of Us Strangers (Andrew Haigh)
  • Tár (Todd Field)
  • Asteroid City (Wes Anderson)
  • Saint Omer (Alice Diop)
  • Fallen Leaves (Aki Kaurismäki)
  • Tótem (Lila Avilés)
  • Last Summer (Catherine Breillat)
  • How to Have Sex (Molly Manning Walker)
  • Return to Seoul (Davy Chou)
  • Evil Does Not Exist (Ryûsuke Hamaguchi)
  • La chimera (Alice Rohrwacher)
  • Afire (Christian Petzold)
  • Inside the Yellow Cocoon Shell (Phạm Thiên Ân)
  • The Boy and the Heron (Hayao Miyazaki)
  • Rotting in the Sun (Sebastián Silva)
  • The Fabelmans (Steven Spielberg)
  • The Delinquents (Rodrigo Moreno)
  • Beau Is Afraid (Ari Aster)
  • The Beast (Bertrand Bonello)
  • Talk to Me (Danny Philippou and Michael Philippou)
  • Music (Angela Schanelec)
  • Hit Man (Richard Linklater)
  • The Taste of Things (Trần Anh Hùng)
  • One Fine Morning (Mia Hansen-Løve)
  • Infinity Pool (Brandon Cronenberg)
  • The Human Surge 3 (Eduardo Williams)
  • Trenque Lauquen (Laura Citarella)
  • Samsara (Lois Patiño)
  • Suzume (Makoto Shinkai)
  • Rye Lane (Raine Allen-Miller)
  • Reality (Tina Satter)
  • Priscilla (Sofia Coppola)
  • A Prince (Pierre Creton)
  • Our Body (Claire Simon)
  • Menus-plaisirs – Les Troisgros (Frederick Wiseman)
  • The Killer (David Fincher)
  • The Holdovers (Alexander Payne)
  • Earth Mama (Savanah Leaf)
  • All Dirt Roads Taste of Salt (Raven Jackson)

Una classifica assai interessante che evidenzia anche l’andamento ed il gusto cinematografico dell’anno. Tra i 50 migliori film del 2023 secondo Sight and Sound a spuntarla è Martin Scorsese con Killers of the Flower Moon, mentre è quasi ironica la quinta posizione che ricrea il Barbienheimer. Non manca anche un pò di orgoglio italiano con La Chimera di Alice Rohrwacher che già avevamo valutato tra i titoli più interessanti alla sua presentazione a Cannes 76 (questa la nostra recensione). E voi invece? Cosa ne pensate di questa classifica? Siete d’accordo?

Facebook
Twitter