Guy Ritchie tornerà allo stile dei suoi primi film con la prossima opera

È il 1998 quando Guy Ritchie si fa conoscere dal grande pubblico, con Lock & Stock – Pazzi scatenati e fonda la casa di produzione Ska Films con il fratello. Torna alla ribalta poi con Snatch – Lo strappo(2000), che ha un grande successo al botteghino e consacra il regista, divenuto nel frattempo popolarissimo sposando la famosa pop star Madonna il 22 dicembre dello stesso anno. Per questo film Guy Ritchie si aggiudica anche una nomination ai BAFTA Award, gli Oscar inglesi. Questi ultimi due lavori pongono all’attenzione mondiale il giovane regista e diventano dei veri e propri piccoli casi cinematografici. Seguiranno poi molte altre opere, alcune più fortunate (Sherlock Holmes) altre molto meno (King Arthur) per un autore che fa del pop e del post-moderno la sua chiave di lettura artistica. Ora però pare ci possa essere un ritorno alle origini.

Secondo quanto riportato in esclusiva da Deadline, Guy Ritchie punterebbe a dirigere quanto prima il progetto di Toff Guys, che dovrebbe riprendere lo stile di film come Lock & Stock – Pazzi scatenati e Snatch – Lo Strappo. Il progetto sembra essere una sorta di curioso “incrocio tra Sexy Beast e Downton Abbey”, ed è incentrato su un signore della droga britannico che cerca di vendere il proprio impero del crimine a una dinastia di miliardari dell’Oklahoma. Lo script è redatto dallo stesso Ritchie con Mark Davies e Ivan Atkinson.

Guy Ritchie

Il regista, lo ricordiamo, è tuttora impegnato nei lavori di Aladdin, adattamento in live-action del Classico di animazione Disney uscito nel 1992. La sessione principale delle riprese del film (la cui uscita è prevista per il 2019) è terminata nel gennaio di quest’anno. Nell’opera Disney, Will Smith vestirà i panni del Genio della lampada, Mena Massoud sarà Aladdin, Naomi Scott sarà Jasmine mentre Marwan Kenzari interpreterà Jafar. Il progetto di Toff Guys non ha ancora una data di uscita prevista.

Questa ed altre notizie su Ciakclub

 

Facebook
Twitter