Guy Pearce su Memento: “Dovevo scordare ciò che sapevo”

L’attore Guy Pearce ha parlato del film Memento, gioiellino che ha svelato il genio di Christopher Nolan.

Ebbene gli è stato chiesto se avrebbe preferito conoscere solo alcune parti dello script legate alle scene da girare piuttosto che conoscere la storia per intero:

“Sarebbe in effetti stato vantaggioso. Quando ho fatto quel film, ho passato due settimane con Chris Nolan facendo un po’ di prove. Diversi attori si univano man mano, con loro discutevamo le scene per capire come si svolgessero e coglierne il senso. Poi io dovevo dimenticare tutto. Dovevo scordare quello che sapevo e ricordare che, alla fine, Leonard esiste solo in quella bolla di 10 minuti, che dimentica quello che è successo prima e non sa cosa accadrà dopo. Imparare la storia soltanto sequenza per sequenza sarebbe stato vantaggioso e avrei potuto trattare i momenti in modo isolato come se fossero stati sketch a sé stanti.”

Per chi se lo fosse perso, ecco il trailer del film di Christopher Nolan Memento:

Guy Pearce ha poi parlato anche dell’inesperienza del tempo, rapportata alla maturità professionale maturata negli anni:

“Dopo Aver letto il copione la prima volta, grazie alla scrittura di Chris che è bellissima, sentivo una reale connessione con le emozioni più profonde di Leonard, tanto che avrei potuto iniziare a girare dal giorno seguente. Detto questo, sarei più capace di fare questo oggi che ho 53 anni anziché all’epoca delle riprese quando ne avevo una trentina. Ero un attore più insicuro e probabilmente sarei stato molto più ansioso di gestire questa cosa di non conoscere il resto del copione.”

E voi, che idea vi siete fatti circa la gestione degli attori da parte di Christopher Nolan, anche e soprattutto riguardo alle parole di Guy Pearce?

Fatecelo sapere nei commenti e, per questa ed altre interessanti news, venite a trovarci sul nostro sito: Ciakclub.

Facebook
Twitter