Gremlins: Chris Columbus parla del reboot del film

Il celebre regista e sceneggiatore Chris Columbus, ritorna a parlare del futuro del franchise dei Gremlins, ma parla di un reboot e non di un sequel.

Intervistato da Metro US, il regista e sceneggiatore Chris Columbus, e tornato a parlare del nuovo film dei Gremlins, la serie di film comedy-horror degli anni 80 diretta da Joe Dante. Nei mesi scorsi aveva parlato di una sceneggiatura di Gremlins 3, un sequel dei precedenti due film, aggiungendo che sarebbe stata una storia “contorta e cupa”, con una possibile morte del mogwai Gizmo. In questi giorni invece rispondendo a una domanda riguardo il film ha dichiarato:

“Stiamo discutendo attivamente di Gremlins. E’ quello su cui sto lavorando attualmente con la mia casa di produzione, la 1492 Pictures. Sarà quasi sicuramente un reboot.”

Quindi sembra non esserci più in progetto un sequel ambientato 30 anni dopo, ma un reboot del famoso franchise. Questo smentirebbe anche le parole detta dall’attore protagonista Zach Galligan in passato: Non sarà un reboot. Chris Columbus ha detto che il primo film gli è molto caro e non vuole rifarlo. Quello che faranno sarà molto simile a Jurassic World e si svolgerà trent’anni dopo. Chris Columbus non ha avuto molto a che fare con Gremlins 2 quindi non so quali siano le sue opinioni a riguardo. Ma nel terzo film ci saranno riferimenti a tutte le cose accadute nel primo e alcuni dei personaggi torneranno.”

Chris Columbus
Chris Columbus

Il film è ancora in fase di sviluppo, quindi non si sa ancora quale effettiva strada prenderà. Columbus nell’intervista ha commentato la sua carriera da regista, composta perlopiù da grandi classici come Mamma, ho perso l’aereo del 1990, Mrs. Doubtfire del 1993, L’uomo bicentenario del 1999 e primi due capitoli della saga Harry Potter:

“L’obiettivo è sempre quello di fare film senza tempo per far sì che funzionino e resistano all’usura. Quando stavamo facendo Mamma, ho perso l’aereo dicevo alla troupe ‘Spero che quando la gente vedrà questo film in tv tra trent’anni sarà ancora innovativo.’ Sei un prodotto dell’epoca in cui giri il film quindi ci sono alcune cose legate a quell’anno. Ma c’è anche una qualità senza tempo che comincia dalla storia, deve avere un legame emotivo con il pubblico che possa continuare generazione dopo generazione. Ma poi ci sono le scenografia e il design visivo che rendono il film appassionante.”

Tra le sue sceneggiature troviamo invece quella de I Goonies, il celebre film del 1985 diretto da Richard Donner e da un soggetto di Steven Spielberg. Su una possibilità di un sequel, i modo molto schietto ha detto:

“Abbiamo parlato del sequel de I Goonies. E’ molto difficile. Gli attori sono invecchiati e alcuni hanno scelto carriere diverse.” 

Seguici su CiakClub.it!

Facebook
Twitter