Gillian Anderson abbandona X-Files e American Gods

Gillian Anderson ha da pochi giorni ricevuto la sua stella sulla Hollywood Walk of Fame, accanto a quella di David Duchovny, l’attore con il quale ha dato vita a una delle serie TV più amate e apprezzate di sempre, X-Files.

X-Files che proprio in questi giorni è tornata sugli schermi grazie all’undicesima stagione, dopo che nel 2016 Anderson e Duchovny avevano ripreso i loro iconici ruoli per la decima, a otto anni dal film tratto dalla serie e ben quattordici dalla fine dell’ultima stagione, che si era conclusa appunto nel 2002.

X-Files

Le due nuove stagioni hanno ottenuto e stanno continuando a ottenere buoni ascolti e buone recensioni, ma l’attrice statunitense ha dichiarato che non tornerà per un’eventuale dodicesima stagione: «È tempo che appenda al chiodo il cappello di Scully, semplicemente. Sono a posto, questo è quanto».

Ma non è l’unica serie che Anderson ha deciso di abbandonare. Nel 2017, infatti, aveva preso parte ad American Gods, tratta dal romanzo di Neil Gaiman, nei panni della Nuova Dea Media. Ma dopo l’addio degli showrunner Bryan Fuller e Michael Green a causa di disaccordi sul budget con il canale via cavo Starz, anche l’attrice ha deciso di rinunciarvi.

American Gods può chiaramente proseguire anche senza di lei, visto che non interpretava uno dei ruoli principali, ma X-Files senza Dana Scully, o addirittura con un’altra attrice nel ruolo, è impensabile. Con tutte le probabilità, dunque, con gli episodi di questa undicesima stagione si concluderà la storia televisiva di X-Files. A meno che, ovviamente, Gillian Anderson non ci ripensi.

Questa e altre notizie su CiakClub.it!

Facebook
Twitter